Restano accese fino al 6 marzo le parole di Lucio Dalla in via D'Azeglio

15 Gennaio 2019

Resterà allestita fino al 6 marzo l' installazione luminosa ispirata alla canzone "L'anno che verrà" e realizzata dall'artigiano napoletano Antonio Spiezia per rendere omaggio alla figura di Lucio Dalla e alla città di Bologna. L'iniziativa, organizzata da Consorzio esercenti di via D'Azeglio, con il patrocinio di Comune di Bologna e Fondazione Lucio Dalla, che ha riscontrato molto successo negli scorsi mesi, contribuendo ad accrescere il fascino del centro città e di uno dei luoghi simbolo per tutti gli appassionati di Lucio Dalla, resterà allestita fino a marzo per accompagnare la città al programma di appuntamenti che celebreranno il prossimo compleanno del cantautore bolognese, nato il 4 marzo 1943.

“Le luminarie con il testo de ‘L’Anno che verrà’ sono diventate una vera e propria attrazione e hanno riscosso un grande successo a livello locale e nazionale - afferma l'assessore alla Cultura e promozione della città, Matteo Lepore. Abbiamo accolto la proposta del Consorzio via D’Azeglio pedonale di mantenerle installate e accese fino ai giorni delle celebrazioni di Lucio Dalla. Si tratta infatti di un’iniziativa che merita il nostro pieno sostegno e di un’idea in linea con il recente Patto di Collaborazione sottoscritto con la Fondazione Lucio Dalla per la valorizzazione del legame della città di Bologna con il suo cantautore, del tratto caratteristico e distintivo di questo rapporto che affonda le radici proprio in via D'Azeglio dove Lucio Dalla ha vissuto”.

 

Foto Giorgio Bianchi Comune di Bologna