Ramadan, il Comune di Bologna partecipa alla festa per la rottura del digiuno organizzata dalla Comunità Islamica Bolognese

31 Maggio 2019

Sabato 1 giugno alle 20, in via Torleone, si terrà la cena organizzata dalla Comunità Islamica Bolognese in occasione del’Iftar, il pasto serale che interrompe il digiuno durante il mese sacro del Ramadan. La cena sarà un evento pubblico in strada con l’obiettivo di promuovere il dialogo e la condivisione tra le culture e vedrà la partecipazione del Sindaco Virginio Merola, dell'assessora alle Pari opportunità Susanna Zaccaria e degli assessori Alberto Aitini e Davide Conte. 

Il Comune di Bologna promuove dal 2018, nell’ambito del Piano di azione locale contro le discriminazioni razziali (PAL), iniziative e incontri con la Comunità islamica bolognese con l’obiettivo di fornire adeguate informazioni alla cittadinanza e agli operatori e alle operatrici impegnati nel sistema dell’accoglienza. Numerose sono infatti le questioni che possono sorgere durante il digiuno per i fedeli che magari lavorano a contatto con i cibi e con gli alcolici.
Il PAL è stato deliberato dalla Giunta nel 2018, con l'obiettivo di promuovere il diritto al benessere, alla non discriminazione e alla partecipazione dei cittadini di Paesi terzi. Sono due le azioni trasversali che compongono il Piano: la creazione di una cabina di regia interna che coinvolge molte aree e settori dell'Amministrazione e la formazione rivolta al personale del Comune. 
Nell’ambito del Piano sono state anche realizzate due ricerche: sui “bisogni e le aspettative delle comunità religiose” e “sulle culture le pratiche e i luoghi della partecipazione dei cittadini stranieri a Bologna”.