Race for the Cure 2019

19 Settembre 2019
Race for the cure 2019

Dal 20 al 22 settembre ai Giardini Margherita di Bologna torna l’appuntamento con la Race for the Cure, la più grande manifestazione per la lotta ai tumori del seno in Italia e nel mondo, organizzata da Susan G. Komen Italia. 

La Race for the Cure di Bologna è realizzata sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica e con il patrocinio e la partecipazione di Regione Emilia-Romagna, Città Metropolitana di Bologna, Comune di Bologna, AUSL Bologna, Policlinico S. Orsola-Malpighi, Università di Bologna, Ordine delle Professioni Infermieristiche della Provincia di Bologna, Presidente Ordine TSRM e PSTRP di Bologna, Ordine della Professione di Ostetrica Provincia Bologna, SIAE, Federfarma Bologna, CSI Bologna, UISP Bologna, Confcommercio Bologna, Comitato Edufin, Commissione Difesa Vista Onlus, CONI e FIDAL.

La manifestazione è dedicata alle “Donne in Rosa”, donne che stanno affrontando o hanno affrontato il tumore del seno, vere protagoniste del cambiamento culturale nell’approccio alla malattia. Con la loro speciale maglietta rosa, oltre a sensibilizzare l’opinione pubblica sull’importanza della prevenzione e della diagnosi precoce, mandano un forte messaggio di incoraggiamento e di speranza alle tantissime donne che si stanno confrontando con la malattia.

Lo scorso anno, nelle quattro Race italiane sono stati coinvolti più di 100.000 partecipanti, oltre 19.000 a Bologna. Quest’anno si lavora per battere nuovamente entrambi i record di presenze grazie anche a due nuove Race che per la prima volta coinvolgeranno i cittadini di Pescara e Matera. Per vincere questa sfida, lo staff dell’Associazione ha lavorato alacremente insieme a centinaia di volontari, alle due madrine della manifestazione - le attrici Maria Grazia Cucinotta e Rosanna Banfi - e a tanti altri testimonial avvalendosi anche di nuove opportunità di promozione: lo straordinario spot della Race e la partecipazione di tanti “Capitani Famosi”.

La Race for the Cure di Bologna sarà, insieme a quella di Pescara che si svolge negli stessi giorni, il primo grande appuntamento del Mese della Prevenzione. Quest’anno il nome della Campagna di Komen Italia è “La Prevenzione è il nostro capolavoro”, sarà infatti l’arte, nelle sue varie declinazioni, il fil rouge del programma grazie alla partnership con Arthemisia, azienda culturale leader nell’organizzazione di mostre d’arte in Italia e nel mondo, che promuoverà una raccolta fondi per nuovi progetti dedicati all’azione di contrasto ai tumori del seno.
Tra il 20 settembre e il 10 ottobre, 4 importanti mostre consentiranno ai visitatori di conoscere e ammirare i capolavori dell’arte, contribuendo allo stesso tempo all’avvio di 4 iniziative finalizzate alla tutela della salute femminile in Italia e all’estero.

In particolare, i visitatori della mostra “Chagall. Sogno e Magia” nel Palazzo Albergati a Bologna, con l’acquisto del biglietto di ingresso alla mostra, contribuiranno ai lavori di ampliamento dello Spazio Polifunzionale "Donne al Centro", realizzato in collaborazione con i professionisti delle Breast Unit dell’Ausl di Bologna e dell’Azienda Ospedaliero Universitaria di Bologna Sant’Orsola-Malpighi all’interno del Padiglione H dell’Ospedale Bellaria di Bologna e che ospita attività gratuite utili al benessere psico-fisico come yoga, meditazione, ginnastica dolce, qi gong, attività manuali e creative, diffusione di buone pratiche nutrizionali, per contribuire a migliorare con prestazioni di carattere integrativo il servizio di assistenza sanitaria alle pazienti.

"Donne al Centro" offre servizi di documentazione e book-crossing, un punto d’ascolto e informativo, uno sportello legale, un servizio di mediazione culturale, oltre a incontri tematici e conferenze.“Donne al Centro” è stato avviato con i fondi raccolti dalle iscrizioni alla Race for the Cure di Bologna. Il Centro verrà ulteriormente ampliato con i fondi raccolti con la Campagna la “Prevenzione è il nostro Capolavoro” e grazie ad una donazione aggiuntiva di 2 euro richiesta a tutti i partecipanti alla Race for the Cure.

Alla Race for the Cure possono iscriversi uomini, donne e bambini ed è inoltre prevista la categoria “Donne in Rosa”, riservata alle donne che si sono confrontate con il tumore del seno. E come sempre ci si può far accompagnare dagli amici a 4 zampe ai quali sono dedicati alcuni gadget.

È possibile iscriversi individualmente oppure in squadra con amici e parenti. Le iscrizioni sono ancora aperte online sul sito web www.racebologna.it, dove è possibile trovare anche l’elenco degli altri punti iscrizione. Con un contributo di 13€ i partecipanti riceveranno la borsa gara, t-shirt e pettorale con il codice per ricevere gratuitamente le foto ricordo dell’evento grazie a UnipolSai.

La gara competitiva si sviluppa su un percorso di 5 chilometri, mentre la non competitiva e la passeggiata sul percorso di 5 chilometri o, a scelta, su quello da 2 chilometri.

Anche per questa XIII edizione della Race sarà previsto un mezzo di fine corsa (automobile o altro mezzo a motore), riconoscibile da evidente apposito cartello e che seguirà il gruppo dei partecipanti, competitivi e non, dalla partenza ai Giardini Margherita. Dopo il passaggio di tale mezzo le strade saranno riaperte al traffico veicolare, pertanto eventuali ritardatari dovranno scrupolosamente attenersi al Codice della Strada. L’iscrizione alla Race for the Cure è una donazione che sostiene i progetti di KOMEN ITALIA per la lotta ai tumori del seno.

 

Nella giornata di domenica in occasione della corsa sono previste modifiche alla circolazione stradale e variazioni ai percorsi bus Tper