Quattro isole del centro storico passano dall'indifferenziato a carta e plastica.

9 Luglio 2018
Con l’obiettivo di completare il progetto mini isole nel centro storico di Bologna e aumentare la percentuale di raccolta differenziata, consentendo quindi un recupero sempre maggiore di materiali, in linea con gli obiettivi della Legge Regionale 16 del 5 ottobre 2015, il Comune di Bologna ed Hera hanno deciso di procedere alla trasformazione delle grandi isole interrate del centro storico.
 
Quali isole e come diventeranno
Da lunedì 16 luglio le isole interessate alla riconversione saranno quelle di via dei Terribilia, del Pratello, Santa Margherita e piazza Puntoni: in questi quattro luoghi non sarà più possibile portare rifiuti indifferenziati. In particolare le isole di via dei Terribilia, via del Pratello e Piazza Puntoni passeranno da carta e imballaggi, cartone e indifferenziato a imballaggi di cartone e plastica; l'isola di via Santa Margherita passerà invece dall'indifferenziato alla plastica.
 
Da lunedì 9 luglio, comincerà la fase di tutoraggio: personale appositamente formato si occuperà di incontrare le utenze non domestiche con esercizi attivi nei dintorni delle isole interessate dal cambiamento, per concordare i servizi target necessari, anche per il rifiuto indifferenziato, e fornire tutte le informazioni sulle modifiche di servizio.
 
Solo dopo l’attività di informazione, le isole entreranno in servizio nella nuova modalità e per le quattro settimane successive le postazioni verranno presidiate dalle 6 alle 24, ad eccezione dell’isola di via del Pratello che sarà presidiata dalle 8 alle 2, da operatori formati per accompagnare tutti i cittadini nel cambio di abitudini e cogliere l’occasione per fornire ulteriori chiarimenti sulle nuove modalità di conferimento.