Pubblicato l'avviso per rinnovare il "Comitato dei Garanti", le candidature devono pervenire entro il 24 settembre

7 Settembre 2016
Piano Protezione Civile

Al via la procedura per rinnovare il “Comitato dei Garanti”. C'è tempo fino al 24 settembre per avanzare proposte di candidature per fare parte del “Comitato dei Garanti”, l'organismo che - in base all'art. 7, comma 3, dello Statuto comunale - giudica l'ammissibilità o meno del referendum consultivo comunale. Il Comitato è costituito da 5 componenti ed è eletto dal Consiglio Comunale, a maggioranza dei due terzi dei consiglieri assegnati. I componenti del “Comitato dei Garanti” sono scelti tra persone in possesso di preparazione giuridico-amministrativa, in grado di offrire la massima garanzia di imparzialità e indipendenza degli organi del Comune. Resta in carica sino alla scadenza del Consiglio comunale che lo ha eletto (in ogni caso esercita le sue funzioni fino alla data di insediamento del successivo Comitato) e il gettone di presenza è quantificato in 92,70 euro a seduta.

"Abbiamo deciso, come Presidenza del Consiglio comunale, di procedere con un avviso pubblico anche se la legge non lo impone - spiega Luisa Guidone, Presidente del Consiglio Comunale - affinché l'intera procedura sia trasparente, nel solco di una tradizione di pubblicità e trasparenza che contraddistingue l'azione del Comune di Bologna. Naturalmente rimane sovrano il Consiglio Comunale che, con una maggioranza qualificata (e dunque più ampia di quella necessaria per l'adozione delle delibere ordinarie) dovrà darsi dei criteri di scelta che si auspica possano essere frutto della più ampia condivisione in seno al Consiglio stesso".

La candidatura e il curriculum devono, a pena di esclusione, essere sottoscritti dal candidato e pervenire entro e non oltre il 24 settembre via mail all'indirizzo:
protocollogenerale@pec.comune.bologna.it

Eventuali informazioni relative all'avviso possono essere richieste per iscritto all'indirizzo:
staffdelconsiglio@comune.bologna.it

L'avviso è presente nella sezione Albo Pretorio del sito internet del Comune di Bologna.