#PrimaveraPilastro2016, al via la rassegna per festeggiare i 50 anni dalla nascita del rione

16 Febbraio 2016

Il prossimo 5 marzo prenderà il via la rassegna #PrimaveraPilastro2016, che si concluderà a luglio. "Un'insieme di iniziative - afferma il Sindaco Virginio Merola - tra cui mostre, concerti, seminari, incontri, teatro, giochi, installazioni che coinvolgeranno anche il centro della città, per celebrare bene i 50 anni del Pilastro. L'Amministrazione insieme a diverse associazioni di cittadini in questi due anni hanno lavorato a questo progetto, perché il Pilastro ha le caratteristiche per rappresentare Bologna nel futuro, il Pilastro è partecipazione, è cura dei luoghi, è cura delle realzioni e questo significa sviluppo di comunità".

Tra gli obiettivi di questo percorso, migliorare questo territorio innescando un processo di sviluppo economico, sociale, culturale. I risultati andranno ben al di là delle celebrazioni. Tra questi la nascita dell'Agenzia locale di sviluppo Pilastro/Distretto Nord-Est, quella della futura Cooperativa sociale di Comunità (già attiva oggi nel suo nucleo come Associazione) e l'avvio delle attività della Casa di Comunità, dove si svolgerà la prima parte della giornata inaugurale.

L’Agenzia sarà una Associazione Onlus, con il compito di creare nuove opportunità per il Distretto Pilastro NordEst, sviluppando strategie innovative in campo sociale economico ambientale e culturale. La Cooperativa offrirà servizi di piccola manutenzione, cura delle aree verdi, servizi sociali di prossimità e si occuperà di agricoltura sociale urbana, a partire da una casa colonica e un terreno di 6 ettari posti in Via Fantoni 47. Avrà a disposizione, in comodato gratuito, anche due negozi Acer in Via D’Annunzio, al 19A e al 17. Il nucleo da cui nascerà la cooperativa è costituito da un gruppo di donne e uomini del Pilastro, Mastro Pilastro, già oggi al lavoro. La Casa di Comunità, in via Pirandello 24, diventerà la sede dell’Agenzia e della Cooperativa Sociale di Comunità. Sarà soprattutto uno spazio comune, che accoglierà associazioni e cittadini che vorranno proporre idee e iniziative, un vero e proprio laboratorio di cittadinanza attiva in cui si potrà co-progettare pensando al futuro del Pilastro.

Dal 2014 a oggi, nel corso del Progetto Pilastro, sono state coinvolte istituzioni, imprese, società civile, singoli cittadini e cittadine in interventi e attività di riqualificazione urbana, manutenzione e cura di immobili e aree verdi, di sviluppo di comunità e di avviamento di inserimenti lavorativi. Sono già realtà l'illuminazione pubblica a led, il rifacimento delle facciate di 13 immobili Acer nel Pilastro storico, la pulizia dei muri da tag ad opera della cooperativa Fare Mondi che ha impiegato giovani lavoratori disoccupati del territorio, il rifacimento di marciapiedi e passaggi pedonali realizzato con un’attenzione particolare per l’accessibilità, il prolungamento della pista ciclabile lungo la via San Donato.

Il parco Pasolini, su cui si affaccia il Virgolone, avrà entro l’estate una nuova Arena da mille posti che potrà ospitare spettacoli di rilevanza cittadina. Nell’area della Fattoria Urbana è invece in corso di ristrutturazione uno stabile che ospiterà nuovi laboratori, per sviluppare le attività didattiche con le scuole.

Tre i Cantieri avviati sul territorio coinvolgendo i cittadini e le cittadine: il Cantiere Sviluppo di Comunità (coordinato da Cooperativa Camelot), il Cantiere Narrazione del Territorio (coordinato da Laminarie/DOM – la cupola del Pilastro) e il Cantiere Comunicazione e Documentazione partecipata (coordinato da Open Group), che ha realizzato il blog pilastro2016.wordpress.com. I tre cantieri hanno lavorato con i cittadini del Pilastro riempiendo di attività, con la collaborazione delle Associazioni coinvolte, lo Spazio di Vicinato di Via D’Annunzio 19, un ex negozio Acer vuoto da tempo.