Prevenzione del rischio idrogeologico. Importante accordo tra Comune e Bonifica Renana: 600 mila euro di interventi sulla collina bolognese

19 Settembre 2017

La collina bolognese è al centro di una cura preventiva da 600.000 euro per la manutenzione e riqualificazione del suo sistema idraulico, grazie a un importante accordo tra il Comune di Bologna e il Consorzio della Bonifica Renana che va ad integrare gli strumenti operativi con i quali il Comune di Bologna persegue gli obiettivi di prevenzione e riduzione del rischio idraulico ed idrogeologico nella collina. La collaborazione con il Consorzio interviene sul vasto tema della manutenzione territoriale, esigenza primaria di un'area urbanizzata come la città di Bologna, ai piedi di un territorio collinare caratterizzato da fragilità derivanti in gran parte dalle caratteristiche geologiche e morfologiche e, in minor misura, dall'antropizzazione. L'obiettivo è quello di intervenire sulle criticità idrauliche della parte meridionale del territorio comunale. I lavori si svolgeranno già quest'anno e nel corso del 2018. Il Comune concorrerà alla spesa con un contributo di 100.000 euro, al quale si aggiungono 500.000 del Consorzio della Bonifica Renana, frutto dei contributi che per legge devono versare tutti i proprietari di fabbricati e terreni che ricadono nel bacino idraulico dell'ente. La cornice entro cui tutto questo si può realizzare è una convenzione tra il Comune di Bologna e il Consorzio della Bonifica Renana, il cui schema è stato approvato oggi dalla Giunta di Palazzo d'Accursio su proposta dell'assessore all'urbanistica e all'ambiente, Valentina Orioli. “Rendere il territorio più resiliente e prevenire il rischio – afferma l'assessore Orioli – sono obiettivi che si realizzano attraverso molteplici strategie e iniziative, a cominciare dalla riduzione dell'impatto delle trasformazioni urbane, che costituisce un punto fermo nella redazione degli ultimi Piani Operativi Comunali (Poc) approvati dal Comune. Le gestione e la prevenzione del rischio sono azioni che richiedono grande preparazione agli eventi estremi, per questa ragione è ancora più importante programmare le trasformazioni della città e gli investimenti sulle infrastrutture per rendere la città più sicura e meno vulnerabile”. La convenzione con il Consorzio della Bonifica Renana per la collina bolognese costituisce una parte importante di queste azioni.

Gli interventi sono previsti su alcuni corsi d'acqua, quali Ravone, Torriane, Meloncello e Griffone/Grotte, e comprendono lavori di manutenzione idraulica (taglio selettivo delle piante arboree e rimozione delle piante cadute lungo il tratto), volti a garantire la piena efficienza del reticolo idraulico collinare. Sarà poi ripristinato e migliorato il reticolo di scolo delle acque meteoriche lungo la viabilità comunale e all'interno dei parchi pubblici e saranno realizzati interventi di riqualificazione idraulica e riduzione del rischio idraulico nel Parco Baden Powell (a salvaguardia anche della via Don Sturzo) e interventi di riqualificazione del reticolo di scolo nel Parco San Pellegrino di via di Casaglia.