Piano Periferie, Bologna non va in pausa: estate di lavori all'ex Giuriolo e al Pilastro

25 Luglio 2020

Dopo lo stop forzato a causa della pandemia del coronavirus, Bologna non va in pausa ed è pronta a un’estate di lavori in corso a partire da tre dei cantieri principali attivi in città e nei quali la struttura del Comune di Bologna è impegnata da tempo: l’ex parcheggio Giuriolo, la nuova caserma dei carabinieri al Pilastro e, accanto a questa, la Casa Gialla. Tutti e tre fanno parte del Piano Periferie, che per Bologna comprende dieci progetti per un valore complessivo di 18 milioni di euro, in due ambiti territoriali: Arcoveggio e Pilastro. 

Ex Giuriolo, via Giuriolo 6
I lavori in corso all’ex parcheggio multipiano Giuriolo lo trasformeranno nel nuovo polo dedicato al patrimonio cinematografico che non ha precedenti nel mondo. Gli spazi accoglieranno la nuova sede dell’Archivio film della Cineteca di Bologna (80.000 titoli e fondi di immenso valore storico per il cinema italiano e mondiale e per la fotografia), e il laboratorio di restauro L’Immagine Ritrovata, considerato un punto di riferimento assoluto a livello internazionale. Il Comune di Bologna ha consegnato il cantiere all’impresa che sta eseguendo i lavori subito dopo il lockdown, il 6 maggio scorso. Le opere da realizzare sono numerose e complesse, sia per la parte edile (si tratta di un volume imponente, più di 5.000 metri quadrati) che per la parte impiantistica, visto che l’archivio delle pellicole ha necessità di essere aerato e refrigerato secondo standard complessi e all’avanguardia. In queste settimane si sta procedendo alle demolizioni: la volontà del Comune è di preservare quanto più possibile la struttura esistente e conseguire performance energetiche elevate attraverso soluzioni mirate come l'impiego di pannelli fotovoltaici sulla copertura e l'uso di una "doppia pelle" lungo la facciata sud che provvederà a creare un effetto camino, riducendo le dispersioni termiche. La fine dei lavori è stimata a maggio 2022, il costo dell’opera è superiore agli 8 milioni di euro.

Nuova caserma dei Carabinieri al Pilastro, area verde tra le vie Casini e Pirandello
Il lockdown ha sospeso il cantiere del Pilastro durante la bonifica bellica dell’area di proprietà comunale sulla quale nascerà la nuova caserma dei Carabinieri del Pilastro, con un intervento da 2,4 milioni di euro. La bonifica, che era iniziata a febbraio, si è poi conclusa il 30 giugno e a metà luglio è stato avviato il cantiere. Gli scavi procedono spediti: nei primi tre giorni sono stati portati via 1.200 metri cubi di terreno. L’edificio avrà due piani. La fine dei lavori è prevista a novembre del 2021.

Casa Gialla, via Casini 3
Anche la Casa Gialla diventerà un edificio a due piani e si trasformerà in Casa di Comunità: insieme alla vicina biblioteca, formerà un unico polo culturale di quartiere con ambienti destinati a laboratori di idee, sala conferenze, sala polifunzionale, per studio, riunioni, incontri e spazio per uffici. Il costo dell’opera è 610.000 euro.

[Le immagini della gallery sono scattate da Giorgio Bianchi per il Comune di Bologna durante la visita ai tre cantieri svolta a metà luglio 2020 dal Direttore Generale del Comune, Valerio Montalto, insieme al direttore del settore Manutenzione di Palazzo d’Accursio, Manuela Faustini Fustini].