Online pattoletturabo.it, il nuovo sito web che racconta il mondo della lettura in città

18 Febbraio 2020
Libreria

Sono in continua crescita le adesioni al Patto per la Lettura, il percorso partecipato attraverso il quale il Comune chiede la collaborazione di tutti i soggetti, inclusi singole e singoli cittadini, nella promozione di una pluralità di azioni che ruotano attorno alla lettura e all’accesso alla conoscenza.

Le iniziative e i progetti dedicati alla lettura in città sono davvero tanti e, poiché dalla lettura dipendono lo sviluppo intellettuale, sociale ed economico delle comunità, il Centro per il libro e la lettura del Ministero per i Beni e le Attività Culturali e per il Turismo, d’ intesa con l’ANCI - Associazione Nazionale Comuni Italiani, ha deciso nel 2018 di attribuire a Bologna la qualifica di "Città che legge", il riconoscimento che premia le amministrazioni comunali impegnate a svolgere con continuità sul proprio territorio politiche pubbliche di promozione della lettura.

Oggi, ad un anno da quel riconoscimento e dalla sua presentazione alla città, il Patto per la Lettura si dota di una nuova piattaforma web pattoletturabo.it per raccontare la pluralità di attività organizzate e promosse dagli oltre 190 soggetti che aderiscono al Patto, ovvero l'insieme composito e virtuoso di progetti e persone che quotidianamente fa di Bologna una Città che legge.

pattoletturabo.it nasce grazie alla collaborazione di Istituzione Biblioteche e Fondazione per l’ Innovazione Urbana - quest'ultima in particolare dal 2019 ha attivato un focus specifico all’interno dei Laboratori di Quartiere dedicato ai luoghi della lettura - si integra con BolognaAgendaCultura.it e sviluppa la sua architettura attorno a tre aree in relazione tra loro:

1. Chi legge è l’area della comunità e ospita “Voci dal verbo LEGGERE”, uno spazio di partecipazione dedicato a chi è orgoglioso di leggere e vuole condividere esperienze e parole per contaminare con una spinta gentile i non lettori. Sul sito è possibile raccontare l’ esperienza, il piacere e il significato della lettura - tra i primi contributi di ci sono anche quelli della cantante Cristina Zavalloni, del poeta Luca Gamberini e della sportiva Monica Crovetti. Nelle prossime settimane alcuni di questi racconti verranno selezionati CHEAP che li rielaborerà in azioni street poster art destinate alle ex bacheche affissive della città. In quest' area anche si possono trovare anche tutte le informazioni sui Gruppi di lettura cittadini, che si incontrano nelle biblioteche, nelle librerie, nelle sedi di associazioni, ma anche nelle case private, nei bed&breakfast e in rete.

2. Attività è l’area che raccoglie le informazioni su eventi e iniziative proposte e organizzate dai vari soggetti aderenti al Patto e sulle realtà territoriali che operano nel mondo del libro e della lettura. Propone ogni giorno il calendario “letterario" con presentazioni di libri, incontri con autori e autrici, festival, letture ad alta voce, appuntamenti dei gruppi di lettura, maratone letterarie, trekking urbani letterari, laboratori e molto altro.

3. Luoghi presenta la mappa della lettura a Bologna: le biblioteche, le librerie, gli spazi di lettura, i punti BookCrossing, le numerose BookStation, gli esercizi commerciali BookFriendly e, prossimamente, anche i luoghi attivati nell’evoluzione del percorso dei Laboratori di quartiere 2019 a cura di Fondazione Innovazione Urbana.

Tutto questo e molto altro su pattoletturabo.it