Patto per la giustizia, venerdì 8 novembre il convegno Net Service Digital Hub

7 Novembre 2019

Venerdì 8 novembre nella sala conferenze del Net Service Digital Hub, in via Ugo Bassi 7, si svolgerà il convegno “La nuova frontiera del digitale. Patto per la giustizia. Migliorare l'efficienza dei servizi, garantire la tutela dei diritti, favorire l’inclusione sociale”.

Promosso dal Comune di Bologna, l’evento propone una riflessione a più voci sull’innovazione e i cambiamenti organizzativi intervenuti all’interno della Pubblica Amministrazione.
Gli interventi dei relatori si concentreranno su quanto succede all’interno degli enti pubblici che hanno aderito al protocollo d’intesa “Patto per la Giustizia dell’area metropolitana di Bologna”, in particolare sui risultati ottenuti con l’introduzione delle nuove soluzioni digitali e telematiche che hanno cambiato modalità e tempi di lavoro, favorendo la crescita professionale e l'acquisizione di nuove competenze da parte del personale assegnato.

I lavori del convegno saranno coordinati da un giornalista, Pietro Caruso, e aperti dalla presentazione di Castore Arata, responsabile dell’Ufficio Progetti Interistituzionali del Comune di Bologna.
A seguire, quattro sessioni tematiche. La prima vedrà gli interventi dell’assessora comunale Susanna Zaccaria e del Presidente del Tribunale di Bologna, Francesco Caruso, che saranno chiamati a tracciare un bilancio della cooperazione interistituzionale messa in campo con il Patto per la Giustizia, l’”eco-sistema” che ha favorito la nascita e lo sviluppo di vari progetti di innovazione e semplificazione organizzativa.

La seconda sessione dei lavori si focalizzerà sugli aspetti specifici che caratterizzano le nuove modalità di organizzazione del lavoro all'interno dei singoli enti, in questo caso Comune e Tribunale di Bologna, a seguito del processo di trasformazione digitale intrapreso. Ne parleranno Lara Bonfiglioli, Dirigente dell’Area Segreteria Generale del Comune di Bologna ed Elena Barca, Dirigente principale del Tribunale.
Completeranno la serie di interventi previsti da questa sessione, Giuseppina Civitella, Responsabile della Direzione del Settore Agenda Digitale e Tecnologie Informatiche del Comune di Bologna e Sergio Duretti, Direttore della Divisione Welfare di Lepida scpa, rispettivamente chiamati a valutare la rispondenza, delle nuove soluzioni digitali e metodologie di organizzazione del lavoro adottate, alle scelte strategiche di trasformazione digitale del Comune di Bologna e alla corrispondenza con gli obiettivi dell’Agenda digitale regionale.

La terza sessione di lavoro presenterà una best practice di particolare interesse: la gestione digitale delle procedure di riconoscimento della protezione internazionale. Ne parleranno Antonio Giannelli, Presidente della Commissione Territoriale per il Riconoscimento della Protezione Internazionale, Angela Baraldi, Magistrato della Sezione Specializzata Immigrazione e Vittorio Serra, Magistrato della Quarta Sezione Civile del Tribunale di Bologna, Stefania Tonini, Avvocato e membro del Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Bologna.

La quarta e ultima sessione dei lavori della giornata è dedicata all’illustrazione delle strategie di sviluppo della collaborazione interistituzionale a livello regionale e nazionale, con le naturali ricadute in termini di progetti innovativi e di trasformazione digitale negli specifici ambiti di competenza. Ne parleranno Giuseppe Colonna, Presidente della Corte d’appello di Bologna e Francesco Raphael Frieri, Direttore generale Risorse, Europa, Innovazione e Istituzioni della Regione Emilia Romagna. A concludere il convegno sarà l’intervento dell'assessore comunale all’Agenda Digitale locale, Matteo Lepore.