Nuove telecamere "Rita" sulle vie Porrettana, Saragozza e sant'Isaia

29 Gennaio 2016

Lunedì 1° febbraio entreranno definitivamente in funzione in modalità sanzionatoria alcuni nuovi varchi di telecontrollo "RITA", pianificati e annunciati da tempo, a protezione delle corsie preferenziali di via Porrettana, via Saragozza e via Sant'Isaia.

L'obiettivo è rendere effettivo il rispetto di corsie preferenziali e dunque di regole esistenti da anni, eliminando i transiti non autorizzati e migliorando di conseguenza velocità e puntualità del trasporto pubblico di linea e non (taxi e ncc). Il traffico abusivo, infatti, è particolarmente d'intralcio nelle fasi di salita/discesa dei passeggeri, di marcia fra una fermata e l'altra, e di attestamento ai semafori. Nelle precedenti esperienze, non a caso, l'installazione delle telecamere ha portato ad una riduzione media, in un giorno feriale, di oltre il -50% di flussi di traffico sulle corsie telecontrollate (corrispondenti dunque alla quota di transiti in precedenza irregolari), con evidenti vantaggi sulla fluidità e regolarità del passaggio dei mezzi pubblici. In quest'ottica, le nuove telecamere sono state posizionate lungo direttrici fondamentali percorse dai mezzi del servizio pubblico sia urbano primario (linee 11, 14 e 20) e secondario (navetta D, linee 21, 30, 38 e 39), che suburbano ed extraurbano (9 linee azzurre che collegano Bologna con i Comuni della provincia).

Com'è noto, le telecamere RITA operano tutti i giorni dell'anno, 24 ore su 24, e rilevano le targhe di tutti i veicoli motorizzati in transito, compresi quelli a due ruote (ciclomotori e motocicli), sanzionando in automatico gli accessi non autorizzati. Attualmente è già in corso la fase di pre-esercizio delle nuove telecamere. A partire dalla prossima settimana comincerà il presidio dei varchi a rotazione da parte di pattuglie della Polizia Municipale, con finalità di prevenzione e massima informazione alla cittadinanza, per ottenere effettivamente una riduzione degli accessi ed evitare multe. Nella stessa ottica, alcune decine di metri prima di ogni varco, in posizioni che consentono di non imboccare la corsia preferenziale in mancanza di autorizzazione all'accesso, sono stati collocati pannelli gialli ad alta visibilità che già da alcuni mesi segnalano la presenza delle telecamere. Infine, a breve saranno posizionate anche alcune transenne con ripetizione della segnaletica di corsia preferenziale, per aumentare ulteriormente, tramite elementi fisici che attirano l'attenzione in quanto temporanei, la percezione dei nuovi varchi telecontrollati.