Nuova vita per la zona "Pioppa"

19 Febbraio 2014

Oltre 85.000 metri quadrati di territorio pubblico e privato bonificato e riqualificato per prevenire il fenomeno della prostituzione. Dal giugno 2013 il Comune di Bologna ha messo in campo un progetto sperimentale per riprogettare gli spazi urbani della zona della “Pioppa” a Borgo Panigale al fine di contrastare il degrado e l'insicurezza percepita a causa della prostituzione ed aumentare le possibilità di sorveglianza naturale del territorio, riducendo le opportunità di commettere azioni non socialmente accettabili. 

Attraverso la collaborazione delle Forze dell'ordine e di residenti, associazioni culturali e di volontariato, proprietari terrieri e imprenditori della zona si sono ripensati e ridisegnati gli spazi urbani nell'ottica della prevenzione del fenomeno della prostituzione. 

In particolare, sono stati rimossi container e demolite baracche, sono state estirpate siepi e zone di vegetazione usate come “alcove”. Sono inoltre stati ripristinati marciapiedi e guard rail, è stata rivista la cartellonistica stradale da divieto di sosta a divieto di fermata e sono stati piantati paletti per impedire la sosta impropria sulla via Emilia e dintorni. 

Fra gli interventi più significativi quello nella zona del “Boschetto”, 7.000 metri quadrati dentro l'anello della tangenziale. Grazie ad un accordo tra la proprietà e la Croce rossa italiana l'area verde e la struttura all'interno saranno adibite a centro di formazione e campo di addestramento cani.

“Se non si fosse agito tutti insieme questo risultato concreto non si sarebbe raggiunto – commenta soddisfatto il Sindaco Virginio Merola – Ognuno di noi è quello che è, ma insieme siamo quello che serve per Bologna”.