Notte dei ricercatori

27 Settembre 2013

Scienziati famosi, giovani ricercatori e premi Nobel condurranno il pubblico in un viaggio affascinante lungo la vita dell’universo, indietro nel tempo per 13,8 miliardi di anni fino al Big Bang, attraverso le osservazioni del satellite Planck e la scoperta della particella di Higgs.

Venerdì 27 settembre in occasione della Notte dei Ricercatori, l’infinitamente grande e l’infinitamente piccolo s’incontrano in contemporanea a Bologna, a Ginevra e a Parigi con Origins 2013. Un evento continentale, in diretta webcast e dal vivo, organizzato per l’Italia dall’Istituto Nazionale di Astrofisica, in collaborazione con il CERN, la Fondazione Marino Golinelli, l’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare, l’Università di Bologna e l’Area della Ricerca del Consiglio Nazionale delle Ricerche di Bologna.

Ricercatrici e ricercatori di entrambi i campi condivideranno con il grande pubblico la passione per il loro lavoro. A Ginevra presso il CERN, a Parigi nella sede dell’UNESCO ed a Bologna in Sala Borsa, a partire dalle 18, il pubblico presente in sala (o in collegamento webcast) avrà occasione di compiere un viaggio all’indietro, nel tempo e nello spazio, alla scoperta dell’origine dell’universo.

Per consentire ai visitatori di discutere a ruota libera e di entrare davvero in contatto con i protagonisti di queste scoperte, sono inoltre previsti incontri individuali – faccia a faccia, una vera e propria sessione di “speed dating” – fra i  partecipanti all’evento e i ricercatori.

 

Programma completo e il modulo di registrazione per lo speed dating.

 

(Foto news con licenza Creative Commons. Fonte Flickr)

(Foto home con licenza Creative Commons. Fonte Flickr)