Il Nettuno d'Oro a Monsignor Fiorenzo Facchini

9 Novembre 2020

Il Sindaco di Bologna, Virginio Merola, ha conferito il Nettuno d'Oro a Monsignor Fiorenzo Facchini, sacerdote dell’Arcidiocesi di Bologna e professore emerito dell’Alma Mater Studiorum–Università di Bologna. La cerimonia si è svolta lunedì 9 novembre 2020 nella Sala del Consiglio comunale di Palazzo d'Accursio in assenza di pubblico nel rispetto del Dpcm del 3 novembre 2020. Oltre al Sindaco, è intervenuto il Cardinale Matteo Maria Zuppi, Arcivescovo di Bologna. Le motivazioni del conferimento sono state lette dall'assessore Virginia Gieri. Alla cerimonia hanno partecipato i tre firmatari della proposta di conferimento del Nettuno d'Oro a Monsignor Facchini: Carla Landuzzi (Fondazione Ipsser), Paolo Galassi (Casa Santa Chiara), Gianluigi Poggi (Insieme per Cristina Onlus).

Scienziato, docente e sacerdote, Monsignor Facchini ha unito lo studio dell’Antropologia, di cui è stato docente a Bologna per ventinove anni, ai numerosi incarichi ricoperti per conto della Diocesi. Si è occupato di disabilità grazie all’incontro con Aldina Balboni, fondatrice di Casa Santa Chiara, e ha fondato “Insieme per Cristina onlus”, nata anche per sua iniziativa attorno a Cristina Magrini e che si occupa dei diritti delle persone in stato vegetativo e delle famiglie che se ne prendono cura.

Il Nettuno d'Oro è un premio conferito dal Comune di Bologna a partire dal 1974 ad aziende, cittadini, istituzioni e associazioni culturali che hanno onorato con la propria attività professionale e pubblica la città di Bologna.

L'intervento del Sindaco Virginio Merola
"Il Nettuno d'Oro è un riconoscimento molto importante per la città di Bologna. Sono molto contento della felice coincidenza con il Suo compleanno e di poter essere io a consegnarlo, per quanto è avvenuto in questi anni: per come ha seguito la vicenda Magrini, per come ha dato un Suo contributo a rendere umana questa città. È sempre faticoso, Lei che studia antropologia me lo potrà insegnare, tirare fuori l'umano e in questi tempi ne abbiamo estremo bisogno, siamo tutti impegnati a non perdere umanità in questa situazione.
Questo riconoscimento è davvero sentito, non solo da parte mia, ma da tutta la città. È un riconoscimento a una vita di studi nel campo dell'antropologia, in particolare, ed è un riconoscimento alle opere che Lei ha fatto negli anni. Si dice che non contano gli anni, ma le opere e credo che Lei lo abbia dimostrato abbondantemente con la sua vita che ha contribuito molto al senso civico, all'impegno di solidarietà e di carità che accomuna larga parte dei nostri cittadini e con la Sua attenzione ai temi dell'educazione e di questo ci tenevo a ringraziarLa".

Leggi l'intervento di Monsignor Fiorenzo Facchini subito dopo il conferimento del Nettuno d'Oro.

Guarda la versione integrale della cerimonia sul canale YouTube del Comune di Bologna

 

[Le immagini della gallery sono di Giorgio Bianchi per il Comune di Bologna]