Negozi di periferia più sicuri e più belli, il Comune mette a disposizione 250.000 euro per commercianti e artigiani

5 Gennaio 2019

Il Comune di Bologna mette a disposizione 250 mila euro di contributi finanziari per imprese commerciali e artigiane che si trovano in aree esterne al centro storico della città per interventi strutturali di miglioramento sia delle condizioni di sicurezza e sia dell’estetica delle proprie attività. Il contributo sarà oggetto di un avviso pubblico in uscita entro la fine di quest’anno. La novità è contenuta in una delibera approvata dalla Giunta su proposta dell’assessore comunale alla sicurezza urbana integrata e al commercio, Alberto Aitini.

L’avviso pubblico per individuare i destinatari dei 250 mila euro di contributo finanziario segue quello del 2017 che aveva destinato 100 mila euro alle imprese commerciali insediate nell’area della Bolognina per progetti mirati alla sicurezza delle proprie attività.

L’intervento dell’Amministrazione comunale ora si concentra sulle imprese commerciali e artigianali insediate in aree esterne ai viali di circonvallazione e prevede l’assegnazione di contributi finanziari per interventi strutturali di miglioramento delle condizioni di sicurezza e di contrasto alla criminalità, nonché per interventi strutturali di miglioramento, anche estetico, dei locali aperti al pubblico e delle aree espositive. I singoli contributi non potranno superare i 2.500 euro di importo.

Tra i criteri di valutazione, secondo le linee guida approvate dalla Giunta, saranno considerate prioritarie le richieste che arriveranno da imprese associate facenti parte di una stessa area e i cui benefici in termini di sicurezza o di rigenerazione urbana siano presidio o elemento di sviluppo e miglioramento della zona.

Le domande potranno essere presentate a partire dal 7 gennaio 2019 e fino al 15 marzo 2019 utilizzando il modulo pubblicato online.

Qui la pagina relativa al bando.