Natale liberi dentro, la trasmissione radiotelevisiva di Eduradio rivolta al carcere affinché nessuno resti solo durante le festività natalizie

21 Dicembre 2020

Non lasciare il vuoto nella casa circondariale della Dozza durante i giorni del 24 e del 25 dicembre è l'obiettivo di Natale liberi dentro. Così durante i giorni delle festività natalizie torneranno sul piccolo schermo e in radio, le voci degli insegnanti, dei volontari e degli operatori spirituali per portare il calore delle feste tra i detenuti.

Il programma andrà in onda il 24 e il 25 dicembre sul  digitale terrestre al canale 636 di Teletricolore, sul canale 103.1 di Radio Città Fujiko e farà da apripista per la programmazione di gennaio della trasmissione Liberi dentro.

Saranno due giornate con un ricco palinsesto già a partire dalla sera del 24 dicembre, dalle 21 fino al mezzanotte e mezzo. Per tutta la giornata di venerdì 25, dalle 10 alle 22.30 ci saranno spettacoli, interviste, docufilm, documentari,  la diretta della messa e tanto altro.

Realizzato anche  grazie al sostegno dei Garanti regionale e comunale dei diritti delle persone private della libertà personale, del CPIA metropolitano di Bologna, dell’associazione volontari per il carcere (A.Vo.C), della Chiesa di Bologna e di altri partner, il progetto Liberi dentro - Eduradio è nato otto mesi fa, in pieno lockdown, come risposta a un’emergenza didattica e rieducativa.

Natale liberi dentro è un programma radiofonico di Eduradio pensato per arrivare direttamente al carcere della Dozza con l’obiettivo di accorciare le distanza tra i detenuti e la città di Bologna. 

Le trasmissioni saranno in diretta su www.teletricolore.it e su www.radiocittafujiko.it. Riascoltabili in podcast sul sito di Liberi dentro www.liberidentro.home.blog.