Lo Chef Bottura chiude il Meeting UNESCO

19 Settembre 2013

Un workshop dedicato all'intero settore culturale e creativo, con la testimonianze di chi ha fatto della creatività e dell'innovazione la propria carta vincente. Massimo Bottura, Chef de L’Osteria Francescana, ristorante al terzo posto nelle classifiche mondiali, e Benedetto Vigna, vicepresidente di STMicroelectronics, saranno i protagonisti di Makers in the creative city, evento aperto al pubblico che concluderà il Meeting delle Città Creative UNESCO a Bologna, sabato 21 settembre dalle 11.30 nel Salone delle Feste dell'Hotel I Portici in via Indipendenza 69.

Il workshop sarà presieduto da Luca De Biase, direttore di Nòva, inserto sull'innovazione del Sole24Ore. Gli interventi di apertura saranno riservati a Matteo Lepore, Assessore del Comune di Bologna alle Relazioni Internazionali, Marketing Urbano, Innovazione e Gian Carlo Muzzarelli, Assessore regionale alle Attività produttive, Piano energetico e Sviluppo sostenibile, Economia verde. A seguire, Valentina Montalto di KEA European Affairs introdurrà il tema dell'importanza dell'interazione tra il settore creativo e quello economico tradizionale.

Il workshop sarà preceduto dall'iniziativa Creativity at work, una mattinata di testimonianze e incontri B2B tra imprese, che vedrà la partecipazione di soggetti operanti nell’ambito della cultura e della creatività provenienti dall'Emilia-Romagna e dalle città partecipanti al meeting.  

Creativity at work si svolgerà dalle 9 alle 11, ingresso riservato agli accreditati. Lingua di lavoro: inglese.

Il workshop Makers in the creative city,  si svolgerà dalle 11.30 alle 13 ed è aperto al pubblico fino ad esaurimento posti. Per prenotazioni: incredibol@comune.bologna.it, 051 2194638.

(Foto con licenza Creative Commons. Fonte Flickr)