Liberazione di Meriam Yehya Ibrahim

25 Luglio 2014

Questa mattina, il sindaco Virginio Merola, la presidente del Consiglio comunale Simona Lembi e un rappresentante della comunità sudanese, hanno tolto dalla facciata di Palazzo d'Accursio lo stendardo esposto per la liberazione di Meriam Yehya Ibrahim.

La cittadina sudanese di 27 anni è stata infatti liberata dopo la condanna a morte da un tribunale di Khartum per apostasia, ed in questi giorni è in Italia.

Alla cerimonia erano presenti i consiglieri comunali e alcuni rappresentati della comunità sudanese.

Soddisfatta la presidente Lembi che ha ricordato come lo stendardo fosse stato appeso dopo l'approvazione unanime di un ordine del giorno in Consiglio comunale.