LGS Sport Camp, due settimane gratuite tra agosto e settembre per 200 ragazzi dai 6 ai 13 anni

3 Luglio 2018
Foto di gruppo LGS sport Camp

Due settimane all'insegna delo sport, per 200 bambini e ragazzi dai 6 ai 13 anni provenienti da famiglie bologneesi in condizione di fragilità. Dal 27 agosto al 7 settembre si svolgerà la prima edizione dell’LGS Sport Camp alla Polisportiva Pallavicini di via Marco Emilio Lepido 194/10 che coinvolgerà circa 100 partecipanti a settimana segnalati dai Quartieri cittadini. Bambini e ragazzi potranno praticare diverse attività sportive: calcio, basket, rugby, pallavolo, tennis e scherma. Inoltre avranno l’occasione di incontrare atleti professionisti che racconteranno la loro testimonianza, interagendo inoltre con i partecipanti.

Lo sport camp è stato presentato martedì 3 luglio in conferenza stampa a Palazzo d'Accursio da Matteo Lepore, assessore allo Sport, Lorenza Guerra Seràgnoli, Presidente di LGS SportLab, Giuditta Fornari, coordinatrice e referente staff della società Spin, e dal giovane atleta Matteo Neri.

Ambassador del progetto è la nuotatrice di fondo Martina Grimaldi, bronzo alle Olimpiadi di Londra 2012, attualmente a Genova per i campionati italiani. L'altro ambassador è proprio il giovane talento della scherma Matteo Neri, ha espresso il suo orgoglio ed entusiasmo per essere stato chiamato a far parte del Camp.

L'iniziativa è sostenuta da Coesia, Fondazione Maccaferri, Gruppo Montenegro, Ima, Valsoia, Italpizza, Vetreria Landi, Rekeep e Macron e in qualità di partner tecnico ufficiale per i kit sportivi forniti ai partecipanti. Grazie al contributo dei partner l'iniziativa assume una particolare valenza sociale, i partecipanti potranno godere dei benefici culturali e psicofisici connessi alla pratica sportiva e le loro famiglie potranno fruire di un servizio utile nel periodo di chiusura delle scuole, il tutto in forma interamente gratuita e dunque accessibile prorpio a quelle fasce della popolazione più fragili.

Patrocinano l'iniziativa a Regione Emilia Romagna ed il Comune di Bologna, che ha contribuito fattivamente all'organizzazione, coinvolgendo i referenti dei Quartieri, a loro volta, promotori dell'iniziativa presso le famiglie. L'Assessore Matteo Lepore ha sottolineato "la coerenza del porgetto con quelle che sono le politiche sul territorio del Comune e dei Quartieri caratterizzate dal tema dell'integrazione e del valore sociale dello sport". Lorenza Guerra Seràgnoli si è detta “molto orgogliosa di questo progetto in cui credo fortemente e che rientra nei valori fondanti di LGS Sportlab, e lo sono ancor di più per l'adesione entusiasta di alcune importanti realtà imprenditoriali del territorio che ringrazio sentitamente”.