Le colline fuori della porta, dal 24 marzo fino al 17 novembre, il programma di escursioni e passeggiate per le colline di Bologna

20 Marzo 2019

Torna, per il tredicesimo anno consecutivo, dal 24 marzo fino al 17 novembre, Le colline fuori della porta, il programma di escursioni e passeggiate per le colline di Bologna e in tanti luoghi del territorio, dal Contrafforte Pliocenico ai Gessi Bolognesi, dalle valli del Savena e del Reno, alla scoperta di un patrimonio paesaggistico unico nel suo genere.

Il ciclo di appuntamenti è organizzato dalla Fondazione Villa Ghigi, in collaborazione con il Comune di Bologna, Città metropolitana di Bologna e la Consulta dell’escursionismo.

“Siamo contenti che questa iniziativa sia diventata per la nostra città una consuetudine. È un’occasione fondamentale per scoprire il nostro territorio collinare e per conoscere le sue specialità. Quest’anno molte delle tappe avranno come meta anche la scoperta dei nostri vigneti e questo ci avvicina anche al mondo della produzione di Bologna, alle sue eccellenze.”- afferma Valentina Orioli, assessora all’Ambiente.

Ad aprire l’itinerario, domenica 24 marzo, sarà la passeggiata “La via della seta passava per Bologna”, curata dalla Fondazione Villa Ghigi insieme a Museo del Patrimonio Industriale, Università di Bologna e CNR, che rievocherà la Bologna tra XV e XVIII secolo, una delle capitali della produzione della seta in Europa, con i suoi canali, i suoi opifici e i suoi gelsi per l’allevamento del baco.

Le passeggiate, 21 in tutto, sono gratuite e non necessitano di prenotazioni, una caratteristica che, ribadisce l’assessora Orioli- “aumenta il successo di questi percorsi, perché ogni persona può decidere in qualsiasi momento di aggregarsi e di conoscere questa realtà della nostra città.”