La notte blù. Sabato 11 ottobre la grande festa dell'acqua

9 Ottobre 2014

Sabato 11 ottobre Bologna festeggia le sue acque. Canali sotterranei e a cielo aperto, siti archeologici, chiuse, serragli e condutture idriche che rappresentano un patrimonio straordinario e segreto, che riscuote sempre più l'interesse di cittadini e turisti e che sarà protagonista della Notte blù, la  manifestazione organizzata dai Consorzi di Reno e Savena, in collaborazione con Comune di Bologna, Ascom e le molte istituzioni e associazioni culturali del territorio che promuovono la conservazione e lo sviluppo del sistema idraulico bolognese.

 

Dopo il successo della scorsa edizione che ha registrato oltre 12.000 visitatori, anche quest'anno Bologna tinge di blu vie, canali, palazzi e musei per una notte ricca di spettacoli, concerti, mostre e visite guidate che vedono protagonista il tema dell'acqua.

 

Una notte magica con un programma ricco di iniziative sparse in tutta la città che vede, tra l'altro, l'apertura straordinaria del Museo del Patrimonio Industriale, dell'Opificio della Grada, della Centrale Idroelettrica della Canonica, dei Bagni di Mario e delle Terme di San Petronio. In via Augusto Righi poi, una cascata di ninfee luminose scorrerà sulle acque del Reno accompagnata dalle note di un quartetto di violini. Questo ed altro tutto in una notte, alla scoperta degli angoli più nascosti della città, tra i riflessi blù dell'acqua.