La Garanzia Giovani parte con le imprese

7 Luglio 2014

Il 1° maggio in Emilia-Romagna ha preso il via Garanzia Giovani, il programma dell’Unione europea che intende assicurare ai ragazzi e alle ragazze tra i 15 e i 29 anni che non studiano e non lavorano opportunità per acquisire nuove competenze e per entrare nel mercato del lavoro.

Martedì 8 luglio a partire dalle 10, all’Auditorium Enzo Biagi di Salaborsa, si terrà l’iniziativa “La Garanzia Giovani parte. Con le imprese”, rivolta alle parti sociali e al sistema economico-produttivo del territorio bolognese, per condividere gli obiettivi del progetto e presentarne opportunità e modalità di accesso.

Apriranno i lavori l'assessore all'Economia Lepore e l'assessore provinciale al Lavoro De Biasi. Saranno illustrate le opportunità che Garanzia Giovani offre alle imprese per facilitare l’ingresso nel mercato del lavoro dei giovani e in particolare i tirocini, che nell’ambito di Garanzia Giovani prevedono il finanziamento con risorse pubbliche del 70% dell’indennità di frequenza, gli incentivi per l’attivazione di contratti di apprendistato per la qualifica e per il diploma e per l’alta formazione e la ricerca (le due tipologie di apprendistato in cui la componente formativa è più significativa) e i bonus occupazionali che la Regione riconosce alle imprese che assumono giovani fino a 29 anni. Concluderà i lavori l’assessore regionale al Lavoro Bianchi.

“A livello nazionale, afferma l'assessore all'Economia Matteo Lepore, alcune grandi imprese e associazioni economiche si sono già impegnate alla realizzazione del programma Garanzia Giovani. Siamo certi che le imprese del nostro territorio, a cui ci rivolgiamo direttamente con questa iniziativa, abbiano la capacità, l’esperienza e la volontà di investire sul futuro dei giovani quale condizione per lo sviluppo e la coesione sociale. L’amministrazione comunale svolgerà un ruolo attivo attraverso i nostri servizi di orientamento e inserimento al lavoro e uno sportello dedicato”.

L'assessore ai Servizi Sociali Amelia Frascaroli aggiunge “L'impegno del Comune è diretto a sollecitare la responsabilità sociale delle imprese, in continuità con le azioni già varate. Ci stiamo attrezzando a fornire risposte a una crisi che ha ormai toccato  fasce considerate fino a ieri garantite, anche attraverso una maggiore integrazione tra servizi sociali e servizi per l'impiego, come lo Sportello comunale per il lavoro, che avranno un ruolo importante di raccordo tra le competenze dei giovani e le esigenze delle imprese”

E' possibile iscriversi utilizzando un form online.

L'iniziativa sarà trasmessa in diretta streaming.

 

 

Documenti scaricabili: