L’Albero della Felicità, una giostra itinerante di nuova generazione accessibile alle persone disabili, al parco del Velodromo.

27 Giugno 2017

L’Albero della Felicità, una giostra itinerante di nuova generazione accessibile anche alle persone disabili, è arrivata al parco del Velodromo.

L’iniziativa è proposta dall’associazione Vivere la Città, vincitrice del bando per la gestione del parco del Velodromo, e sostenuta dal quartiere Porto-Saragozza: tutte le persone disabili e i loro accompagnatori potranno accedervi gratuitamente.

Si tratta di una giostra di nuova generazione, uno dei 10 esemplari al mondo, unico in Italia, pensata per potere ospitare anche persone disabili. La giostra, che ha la forma di un grande albero, ha infatti cabine sferiche particolarmente accessibili, che si chiudono esternamente garantendo la sicurezza degli ospiti senza bisogno imbragature personali. L’albero gira su se stesso in maniera regolare, senza sbalzi di altezza o cambi di velocità. Ogni cabina, a forma di grande ghianda, è dotata di un pulsante che permette il movimento della cabina stessa verso l’alto o il basso. È dunque il passeggero a potere decidere se il proprio giro di giostra sarà più o meno vertiginoso.

L’attrazione è stata presentata da Lorenzo Cipriani, presidente del Quartiere Porto-Saragozza, Lorenzo Tomassini, presidente dell'associazione Vivere la Città, Egidio Sosio, Disability Manager del Comune di Bologna, Giovanna Guerriero, Consulta delle Associazioni per il superamento dell'handicap del Comune di Bologna e Giovanni Serravalli, titolare della giostra, e sarà in attività fino a fine luglio.