Incontro su Decreto Balduzzi e sport dilettantistico dopo il Jobs Act

4 Novembre 2015
Incontro su Decreto Balduzzi

Venerdì 20 novembre alle 17, nella Sala polivalente del Quartiere Savena in via Faenza 4, si tiene l'incontro rivolto al mondo sportivo per fare il punto sul quadro normativo dopo il Decreto Balduzzi e il Jobs Act e per chiarire responsabilità e doveri dei soggetti coinvolti.

L'incontro gratuito è promosso dalla Consulta dello Sport del Comune di Bologna, in collaborazione con il Coni Point Bologna e la Scuola Regionale dello Sport. Per iscriversi bisogna compilare la scheda allegata e inviarla tramite e-mail a srdsemiliaromagna@coni.it

Il Decreto Balduzzi ha introdotto l’obbligatorietà per le associazioni e società sportive dilettantistiche di dotarsi, a partire da febbraio 2016, di defibrillatori semiautomatici esterni (DAE) nei luoghi dove si svolge l’attività (palestre, centri sportivi, etc..) fatta eccezione per quelle attività che richiedano un ridotto impegno cardiocircolatorio. Le società sportive sono responsabili anche della presenza di personale formato all’utilizzo.

Il Decreto presenta alcuni aspetti che necessitano di un approfondimento interpretativo in attesa che il CONI emani anche le nuove linee guida per distinguere l'attività sportiva non agonistica da quella ludico-motoria (esonerata dalla richiesta di certificato medico).
Negli ultimi mesi inoltre il Jobs Act ha introdotto alcune novità di interesse per il mondo sportivo ed altre si profilano all’orizzonte nella Legge di Stabilità.

(Immagine con licenza Creative Commons. Fonte Flickr)

Documenti scaricabili: