Inaugurato il primo lotto tangenziale delle biciclette

11 Settembre 2014

E' stato aperto ufficialmente il primo lotto della Tangenziale delle biciclette sui viali, nei tratti da Porta San Mamolo a via Sabotino e da Porta Galliera a Porta Mascarella (pari a circa 2,4 km), mentre proseguono senza sosta i lavori per il completamento dei tratti restanti.

Sabato scorso il Sindaco Virginio Merola e l'assessore alla Mobilità Andrea Colombo hanno inaugurato ufficialmente la Tangenziale delle biciclettecon una festa iniziata ai Giardini di Villa Cassarini, vicino a Porta Saragozza e alla facoltà di Ingegneria. Insieme a quattrocento ciclisti Sindaco e assessore hanno percorso in bici la nuova infrastruttura a disposizione dei ciclisti urbani e metropolitani. Nel corso dell’evento sono state illustrate le caratteristiche dell’opera, in particolare per quanto riguarda la sicurezza negli attraversamenti alle porte. La musica è stata protagonista nell’accompagnare il flusso dei ciclisti con il concerto itinerante della Banda Rei e dell’Orchestra Senza Spine, a cura dell’Associazione Vitruvio, che si è conclusa a Porta Galliera, punto di arrivo, con una performance musicale per fiati, ottoni e campanelli di biciclette, e un piccolo rinfresco di festeggiamento.  

La manifestazione, preview della “Settimana europea della mobilità sostenibile” (dal 16 al 22 settembre), è organizzata dalle associazioni della Consulta Comunale della Bicicletta in collaborazione con Urban Center, con il sostegno del Comune di Bologna e dell’impresa costruttrice A. Guidi S.p.A.

La Tangenziale delle biciclette, una volta completata nell’estate 2015, sarà costituita da un anello ciclabile continuativo lungo i viali di circonvallazione di circa 8 km. Il progetto è stato elaborato tutto all’interno dell’amministrazione comunale dai Settori Infrastrutture e Mobilità, è frutto del coinvolgimento di associazioni di ciclisti, quartieri e singoli cittadini in un laboratorio partecipato a cura di Urban Center, ed è co-finanziato dal Comune per 418.000 euro e dal Ministero dell’ambiente per 1.575.000 euro.

“Con un aumento del 34% dei ciclisti a Bologna negli ultimi anni e la mobilità a due ruote arrivata al 10% degli spostamenti urbani, l’apertura dei primi tratti della tangenziale bici è per noi un passo in avanti concreto e decisivo verso una città ancora più a misura di bicicletta. Si può finalmente cominciare a pedalare in sicurezza anche sui viali, connettere la rete delle piste esistenti e collegare il centro storico alle radiali ciclabili che arrivano dall’area metropolitana e da tutti i quartieri”, commenta l’assessore alla Mobilità Andrea Colombo.

(Foto con licenza Creative Commons. Fonte Flickr)