Il sindaco Virginio Merola ha celebrato la prima unione civile del Comune di Bologna

3 Agosto 2016

Categoria:

Il sindaco Virginio Merola ha celebrato in Sala Rossa la prima unione civile del comune di Bologna.
Anna Appeso e Eleonora Murtinu si sono unite civilmente di fronte al Sindaco nella stessa sala dove vengono normalmente celebrati i matrimoni.
“Sono molto contento per questa città e per questo paese – ha detto il sindaco – ci tenevo molto a celebrare la prima unione civile di Bologna e ringrazio gli uffici comunali che hanno permesso di procedere a pochi giorni dalla pubblicazione in Gazzetta Ufficiale della legge”.

L'unione civile è una cerimonia molto semplice. Dopo aver chiesto alle (o ai) due componenti della coppia se si vogliono unire civilmente, l'ufficiale di stato civile - che in questo caso è stato il Sindaco – legge i commi della legge 76/2016 (la legge Cirinnà) relativi ai diritti e ai doveri delle coppie dello stesso sesso.

Alla fine della cerimonia ad Anna e Eleonora sono state regalate due rose rosse e una stampa di Giorgio Morandi.

Dopo quella di Anna e Eleonora il Comune di Bologna continuerà a celebrare le unioni civili con gli assessori di turno o gli ufficiali di stato civile o i loro delegati. Sono più di 70 le coppie che si sono prenotate all'ufficio matrimoni prima che la legge entrasse in vigore.