Il piano dei lavori stradali 2018: sicurezza, protezione percorsi pedonali, nuovi marciapiedi

20 Aprile 2018

La parte più consistente della manutenzione delle strade è pronta a partire in vista dell’estate, periodo in cui le scuole sono chiuse e diminuisce il traffico in città, dunque si possono programmare interventi con meno impatto sulla vita quotidiana della comunità. Per quando riguarda il ripristino e il miglioramento delle infrastrutture per la sicurezza stradale, la protezione dei percorsi pedonali, la cura dei marciapiedi, sono in programma dalle prossime settimane un centinaio di interventi per un valore complessivo che supera i 6 milioni di euro.

La pianificazione 2018 della mobilità funzionale alla realizzazione di interventi su opere e impianti pubblici è stata approvata dalla Giunta comunale, su proposta degli assessori alle politiche per la mobilità, Irene Priolo, e alla manutenzione del patrimonio, Alberto Aitini. Il semaforo verde della Giunta è successivo alla Conferenza dei Servizi che ha analizzato e programmato tutte le attività mettendo insieme i soggetti che per scopi diversi sono impegnati nei cantieri della città oppure sono interessati per motivi di lavoro a conoscere i provvedimenti temporanei di modifica della viabilità. Come già accaduto l’anno scorso, la Conferenza dei Servizi e l’approvazione della pianificazione in Giunta sono state anticipate per consentire una valutazione preventiva con un ampio margine di tempo. Per questo motivo il piano approvato contiene tutti gli interventi che l’Amministrazione ha intenzione di realizzare, interventi che nelle prossime settimane verranno calendarizzati con precisione, e alcuni di questi potrebbero subire degli slittamenti in ragione di eventuali esigenze di manutenzione non programmabili.

Alla Conferenza dei Servizi, che si è svolta il 22 marzo scorso, insieme ai tecnici di vari settori del Comune (mobilità sostenibile e infrastrutture, piani e progetti urbanistici, agenda digitale), sono stati invitati BGS, Enel Sole, E-Distribuzione, Open Fiber, Fastweb, Wind, Acantho, Retelit, Lepida, Hera, Telecomitalia, Tper, Cotabo (Taxi), Ascom, Confesercenti. In quella sede sono state elencate le principali opere previste e si è stilata una lista di priorità con un orizzonte temporale nelle quali portare a termine i lavori.

I principali interventi dei prossimi mesi

Sicurezza stradale e marciapiedi. Da maggio in poi verranno realizzati lavori di riqualificazione mirati alla realizzazione di interventi di protezione di percorsi pedonali su alcune strade del territorio comunale al fine di garantire la sicurezza della circolazione soprattutto degli utenti deboli, per esempio sulle vie Varthema, Alberti, Bentini, su un tratto di via Vittorio Veneto, Dagnini, Calabria, Cicu, Cechov. Questi interventi comprendono anche lavori di rifacimento di marciapiedi e tratti di raccolta delle acque meteoriche, come in viale Felsina, via Faenza, via Emanuel, via del Parco, via Saragozza, via Serena, via Spartaco, via dello Sport. Sarà invece risistemata la segnaletica stradale in alcune vie tra cui Valverde, Stendhal, Schiassi, San Donato, Lincoln, Carracci.
Altri interventi per migliorare la sicurezza della circolazione saranno realizzati sulle rotonde Romagnoli e Decorati al Valor Militare, incrocio Togliatti-Battindarno, via Stalingrado nei pressi di via Serlio, via Massarenti nei pressi di via Venturoli, via Palagi nei pressi di via Agnesi, intersezioni Murri-Masi, Schiassi-Mengoli e Silvani-Calori. Interventi specifici su attraversamenti pedonali saranno realizzati sulle vie Saragat e Nenni, via Massarenti nei pressi di via Santa Rita e via Azzurra nei pressi di via Fossolo.

Centro storico. L’Amministrazione ha programmato il ripristino della pavimentazione di alcune strade del centro, tra cui le vie Angeli, Borgonuovo, Cane, de' Coltelli, Gerusalemme, Mattuiani, Orfeo, Poeti, San Giacomo, Santa Margherita, Polese, Paradiso, per le quali sarà necessaria la chiusura al transito veicolare. In programma anche interventi su strade e piazze con pavimentazione litiche (Piazza Cavour, Piazza dei Tribunali, via Santo Stefano, via D'Azeglio, via Galliera), che però non saranno chiuse al transito veicolare perché basterà restringere di volta in volta la carreggiata. In via Indipendenza sono previste nelle prossime settimane alcune verifiche sulle condotte fognarie per capire dove è necessario intervenire con un rinforzo strutturale: gli eventuali interventi saranno programmati nei mesi di luglio e agosto con limitatissimi impatti sulla viabilità superficiale. Nella prima metà di agosto invece è previsto un intervento di E-Distribuzione accanto a un intervento di Heratech per allacci a un’attività commerciale e a un privato in via San Vitale: questi lavori comporteranno la chiusura della strada nel tratto che va da via Benedetto XIV alle Due Torri. Infine sono previsti interventi Inrete per la sostituzione di tratti della rete del teleriscaldamento in via Belmeloro e in Largo Trombetti: le due strade saranno chiuse durante i lavori, con modifica dell’assetto circolatorio della zona.

Viali di circonvallazione. Sulla cerchia dei viali è prevista la consueta manutenzione nei tratti che ne hanno necessità e gli interventi di ripristino della pavimentazione a seguito di interventi effettuati da E_Distribuzione (in viale Ercolani e viale Carducci). Previsto anche il ripristino delle pavimentazioni stradali all'interno dei Giardini Margherita. Su viale Berti Pichat è previsto un intervento legato alla nuova urbanizzazione all'interno della sede Hera, con realizzazione di un nuovo ingresso di accesso alle aree interne che comporterà la realizzazione di un nuovo semaforo con relativa corsia sul viale interno. Questi interventi comporteranno restringimenti e modifiche alla circolazione, oltre che su viale Berti Pichat anche su via Ranzani, dove si farà la manutenzione delle condotte idriche. Infine, viale Pietramellara sarà interessato da un intervento di E-Distribuzione e dalla realizzazione di una nuova dorsale di collegamento fra le cabine Battiferro (via Darwin) e Ranuzzino (viale Pietramellara), che comportano scavi lungo queste strade e anche in via Gagarin e via Bovi Campeggi.

Nuova pavimentazione. Fuori dal centro storico sono previsti ripristini della pavimentazione su molte strade con restringimenti della carreggiata, in periodi o orari nei quali i flussi di traffico sono modesti. Tra le vie interessate, Castiglione (fuori porta, dai viali a via Putti), Corticella, Don Sturzo, Emilia Ponente, Laura Bassi Veratti, Marco Emilio Lepido, Maserati, Pasubio, Piave, Marco Polo, Ruggeri, Sabotino, Saffi, XXI Aprile, Zanardi e Zanolini (tratto dai viali a via Zaccherini Alvisi). Inoltre sarà completamente riasfaltata la rotonda Italiani Caduti in missione di Pace, con chiusure notturne della viabilità.
E’ prevista poi la realizzazione di una nuova rotonda in via Bovi Campeggi, in prossimità del civico 25, che collegherà la strada con via Carracci mediante la realizzazione del nuovo asse nord-sud che comprende anche la stazione ferroviaria.
Infine sono previsti interventi di scavo per il rinnovo rete idrica nelle vie Maestri del Lavoro, Triumvirato, Marco Emilio lepido, Aposazza: questi lavori, laddove comportino particolari modifiche alla circolazione, saranno realizzati nel periodo estivo.

Interventi legati a nuove infrastrutture. La realizzazione di nuove infrastrutture stradali (rotatoria e nuova strada) programmate dalla Città Metropolitana comporterà interventi in via del Trebbo, tra via del Rosario e via Colombo. Su via Toscana è in programma un intervento legato alla nuova Bretella del Dazio, con la realizzazione di un nuovo impianto semaforico in prossimità del torrente Savena all'uscita della nuova bretella. In via Zanardi (all’intersezione con via Bertalia) e in via del Pane verranno realizzate nuove rotonde relative al progetto di realizzazione della Nuova Roveretolo, con interventi anche sulla rotonda Gualandi, su via Benazza e via Roveretolo. Infine, sono programmati interventi su via Commenda e via della Salute, legati al progetto Italferr/Rfi di realizzazione di nuovi sottopassi con eliminazione dei passaggi a livello. Questi interventi comprendono anche la realizzazione di nuovi percorsi ciclopedonali nonché del nuovo sottopasso di via del Vivaio.