Il Manifesto pedagogico e le Linee guida serviranno per costruire la carta dei servizi delle scuole d'Infanzia

26 Novembre 2014
iscrizione nidi

Nel presentare alla stampa il Manifesto pedagogico che accompagna le Linee guida per le Carte dei Servizi rivolti all’infanzia (0-6), l'assessore alla Scuola, Marilena Pillati, ha sottolineato che "questi strumenti sono la tappa di un percorso che consentirà ai servizi educativi e scolastici comunali di guardare lontano, offerti al dibattito dei gruppi di lavoro interni e alla città per arrivare alla creazione della Carta dei servizi delle scuole d'Infanzia e alla revisione di quella dei nidi". 

Il progetto, messo in atto nel corso dell'ultimo anno con la collaborazione dell’Università di Bologna e di tutti gli attori che si occupano d’infanzia, si è sviluppato attraverso due percorsi differenti ma intrecciati: da un lato il Percorso partecipato per le Linee Guida per le Carte dei Servizi rivolti all’infanzia (0-6), finalizzato alla costruzione di uno strumento per lo sviluppo e la qualificazione del sistema dei servizi all'infanzia che favorisca la condivisione delle finalità e dei valori; dall’altro, il Manifesto Pedagogico, a cui hanno dato contributo ricercatori universitari e pedagogisti del Comune di Bologna, con l’obiettivo di rileggere principi e valori di riferimento nella visione dell’infanzia del futuro.

É un progetto di ampio respiro, che, a partire dall'impegno diretto dell'Amministrazione nella gestione dei servizi attraverso la nuova Istituzione dei servizi educativi e delle scuole d'infanzia, punta alla qualificazione dell'intero sistema dei servizi all'infanzia e allo sviluppo di una riflessione progettuale su tutti i temi dell'educazione e della formazione.

Le prossime tappe sono l'attivazione di un confronto partecipato, con strumenti di coinvolgimento aperti e flessibili rivolti sia al personale dei servizi sia alle famiglie: sabato 29 novembre al teatro Duse l'incontro riservato ai dipendenti dei servizi all'infanzia del Comune,  mentre la presentazione ai gestori privati e paritari e alle scuole dell'infanzia statali è prevista nei primi mesi del 2015.

Documenti scaricabili: