Il filo dei diritti: Unicef e Comune insieme per i diritti dell'infanzia

8 Ottobre 2015
filo dei diritti

Al via domenica 11 ottobre, Giornata Internazionale delle Bambine e delle Ragazze, "Il filo dei diritti" la mini rassegna di spettacoli rivolti alle bambine, ai bambini e alle/agli adolescenti per sensibilizzarli sui temi della salute, delle pari opportunità e dei diritti. 

Alle 10.30 e alle 16.30, all'oratorio San Filippo Neri (via Manzoni 5), va in scena lo spettacolo “L'Isola degli smemorati” della compagnia teatrale Fantateatro, tratto dal libro di Bianca Pitzorno.  
Lo spettacolo, per bambine e bambini dai 4 ai 10 anni, sarà preceduto da una sessione di interviste ad un gruppo di bambine/i, che saranno poi invitate/i ad esprimersi sulle tematiche proposte anche dopo la visione dello spettacolo. L'ingresso è gratuito.

La rassegna prosegue sabato 31 ottobre, al Cinema Odeon, con la proiezione del docufilm “I bambini sanno” di Walter Veltroni, per le studentesse e gli studenti di alcune scuole secondarie di secondo grado che hanno partecipato al progetto "Scuole Amiche" di UNICEF e che hanno aderito all'iniziativa.
Il film racconta, attraverso le voci di trentanove bambini, il nostro tempo: intervistati sulla vita, l'amore, le loro passioni, il rapporto con Dio, sulla crisi, la famiglia e sull'omosessualità, i bambini osservano e giudicano l'Italia, la loro vita, i grandi, il futuro. 

Ultimo appuntamento, che anticipa la celebrazione della Giornata Mondiale dei Diritti dell'Infanzia e dell'Adolescenza, giovedì 12 novembre, alle 9.30 al Teatro Auditorium Manzoni, con lo spettacolo teatrale per le scuole primarie della Città Metropolitana di Bologna “Di diritto e di rovescio” di e con Matteo Belli, a cura dell'Associazione Culturale Ca' Rossa.

Lo spettacolo affronterà il tema del diritto alla salute inteso nella sua dichiarazione di diritto alla libertà di espressione e di pensiero e coinvolge una selezione di scuole primarie di Bologna e provincia con le quali è stato attivato un percorso di approfondimento del tema in corso d'anno.

La rassegna "Il filo dei diritti" nasce dall'esperienza pluriennale della collaborazione tra Comune di Bologna e Unicef sui temi della promozione della Salute e delle Pari opportunità, in un'ottica di favorire l'uguaglianza e l'integrazione tra tutti i bambini e le bambine.  

Celebrare la Giornata Internazionale delle Bambine e delle Ragazze significa riconoscere i diritti delle bambine, il diritto alla vita, alla cultura, all'istruzione; significa comprendere che il loro accesso all'istruzione è un obbligo morale e un motore di crescita. Sono ancora troppe le bambine che in molti paesi del mondo sono escluse dall’istruzione a causa del loro genere: per il progresso dell’intera umanità è essenziale affrontare la discriminazione e la violenza di cui spesso sono vittime.

Documenti scaricabili: