I primi risultati della campagna del risveglio civico

31 Ottobre 2017

La campagna del risveglio civico, promossa dal Sindaco di Bologna Virginio Merola e mirata a contrastare comportamenti illeciti irrispettosi del decoro della città e pericolosi per gli altri cittadini, comincia a dare i primi risultati. In questi giorni gli agenti della Polizia Municipale sono impegnati nel controllo, in particolare, di due comportamenti: l'uso non corretto dei telefoni cellulari alla guida e i comportamenti non rispettosi del Codice della Strada da parte di ciclisti. Il contrasto a questi comportamenti si affianca all'obiettivo di risvegliare il senso civico e invitare tutti i cittadini al rispetto delle regole.

Nella giornata di ieri, lunedì 30 ottobre, 12 vigili in borghese, lungo tutta la giornata, si sono concentrati nel controllo del comportamento dei ciclisti nel centro storico, in particolare nelle vie Guerrazzi, San Felice e Santo Stefano e sotto il portico di via San Vitale. A sera i verbali elevati hanno raggiunto quota 46: 22 per circolazione in senso contrario a quello di marcia; 20 per circolazione sotto il portico; 4 per transito con semaforo rosso.

Per quanto riguarda l'uso non corretto del cellulare alla guida, il controllo da parte della Polizia Municipale è costante e impegna in particolare i vigili del reparto di sicurezza stradale. Da due settimane, e anche per le prossime due settimane, il controllo sarà ancora più stretto: negli ultimi quindici giorni le contravvenzioni ai sensi dell'articolo 173 del Codice della Strada sono state 85, elevate dalle quattro pattuglie inviate ogni giorno sul territorio proprio per verificare il corretto utilizzo del cellulare durante la guida.