"Hello Stranger", al via il progetto speciale dedicato a Motus

14 Ottobre 2016

Al via HELLO STRANGER il progetto speciale 2016 che la città di Bologna dedica a Motus. in occasione dei 25 anni di attività. Dal 1991 questo gruppo teatrale nomade e indipendente, fondato nel 1991 a Rimini da Enrico Casagrande e Daniela Nicolò è protagonista della scena internazionale con spettacoli teatrali, performance, installazioni e workshop che esplicitano una poetica che non concepisce frontiere tra paesi, generi e forme artistiche.

Da ottobre a dicembre spettacoli, installazioni, film, incontri verso direzioni inesplorate e alla ricerca di ogni “altro” possibile costituiranno il programma di HELLO STRANGER, il progetto promosso da Comune di Bologna e Fondazione Emilia Romagna Teatro con il contributo della Regione Emilia Romagna e organizzato attorno ad alcuni punti fondanti del lungo incedere di Motus. Un dialogo continuo tra passato, presente e futuro, in un percorso che non vuole essere retrospettivo o nostalgico, ma cogliere l'urgenza del presente, provocando nuove domande al di là della mera celebrazione dei 25 anni di attività.

La prima tranche di appuntamenti comincia il 15 ottobre alle 17 all' Arena del Sole con un incontro tra Bruna Gambarelli , assessore alla Cultura del Comune di Bologna e Enrico Casagrande e Daniela Nicolò, registi e fondatori della compagnia. All’ incontro che inaugura i molti appuntamenti del programma, sarà presente anche il cast del nuovo spettacolo RAFFICHE che sarà presentato all'Hotel Carlton dal 18 al 22 ottobre, nell'ambito di VIE Festival. Il lavoro è un omaggio “fuorilegge”a Splendid’s di Jean Genet, una delle produzioni di maggior successo della compagnia, rielaborato ora in un teato originale da Luca Scarlini e Magdalena Barile per raccontare identità mutanti e sovversive, creature che hanno sospeso per sempre la volontà di definirsi. Dal 20 al 23 ottobre, in concomitanza con RAFFICHE sarà allestita nello spazio di Atelier-Sì, in via San Vitale 69, l’installazione video ROOM tratta da Twin Rooms (2002), il fortunato spettacolo sulle stanze d’albergo, di cui Splendid’s era una derivazione. La video-installazione sarà un’occasione per vedere e rivedere a distanza di molti anni, un lavoro che mette in evidenza temi e dispositivi utilizzati nel percorso di Motus, un progetto ancora attuale e incisivo, soprattutto rispetto ai temi dell’identità e dell’indignazione che attraversano come delle costanti il programma di HELLO STRANGER.

Anche la Cineteca di Bologna partecipa ad HELLO STANGER e dal 19 ottobre presenta  al Cinema Lumière "scintille", un ciclo di proiezioni creato creato ad hoc per accompagnre il progetto lungo tutti i tre mesi di programmazione, con documentari e film di autori selezionati da Motus che hanno influito sull’immaginario degli spettacoli in programma, per finire a dicembre con un focus sulla filmografia del Living Theatre, a cura di Cristina Valenti. Il primo appuntamento di scintille è mercoledì 19 ottobre alle 17.30 in replica alle 19, con la proiezione del video Splendid’s, di Daniela Nicolò e Enrico Casagrande, introdotta da Luca Scarlini.

Gli inteventi di street poster art curati da Cheap e affissi nelle ex tabelle affissive del centro storico sono oramai una piacevole consuetudine e anche in questo caso non deluderanno le aspettative. Ai poster che riportano la grafica del progetto curata da Damir Jellici - che gioca con la scomposizione delle parole HELLO e STRANGER -  già affissi in questi giorni seguiranno una selezione di immagini di scena di diversi spettacoli di Motus, realizzate dai numerosi fotografi che hanno collaborato con la compagnia e una serie di poster realizzati in illustrazione da Andrea Bruno.

HELLO STANGER, vede la partecipazione di è ricchissimo e articolato vede la partecipazione di istituzioni pubbliche e di numerosi operatori culturali, tante realtà del territorio che da tempo collaborano con la compagnia, il programma è ricco e articolato e dura fino a dicembre. Vi terremo aggiornati.