Giornata Mondiale contro le MGF. Le modifiche al nostro corpo: scelte libere o condizionate?

3 Febbraio 2015

Quali e quante sono le modifiche che apportiamo al nostro corpo per condizionamenti sociali e culturali?

Di questo si parlerà venerdì 6 febbraio in Auditorium Biagi (Salaborsa – piazza Nettuno 3) durante l'iniziativa di sensibilizzazione e intrattenimento teatrale, con coinvolgimento del pubblico, promossa dal Comune di Bologna per celebrare la Giornata Mondiale contro le MGF indetta dall'ONU per prevenire e contrastare il fenomeno delle mutilazioni genitali femminili.

Parteciperanno sia studentesse che studenti dell'Istituto di istruzione superiore Aldini Valeriani e Sirani che hanno preso parte ai laboratori della Rete Together, sia figure di prossimità partecipanti ai laboratori formativi sul tema MGF messi in campo dal Comune di Bologna nell'ambito della Città metropolitana. 

Fino al 15 febbraio nella sala Esedra di Salaborsa, saranno anche esposte 20 immagini sulla vita delle donne Maasai prodotte dall’Associazione La nostra Africa onlus. 

L'iniziativa rientra nelle attività di prevenzione e contrasto del fenomeno delle MGF che vedono il Comune di Bologna quale soggetto attuatore per l'area metropolitana di un progetto nato dalla collaborazione tra il Dipartimento per le Pari Opportunità della Presidenza del Consiglio dei Ministri e la Regione Emilia-Romagna svolto insieme alla Rete Together e alla Rete Intrecci, reti regionali di associazioni.

 

Documenti scaricabili: