Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne

22 Novembre 2013

Anche quest'anno il 25 novembre, giornata internazionale istituita dall’ONU nel 1999, punta i riflettori sul fenomeno della violenza maschile contro le donne, richiamando istituzioni e società civile a unirsi per contrastarla e prevenirla.

Si tratta di un fenomeno che colpisce molte donne, di ogni età, classe sociale e collocazione geografica, che si consuma in gran parte all’interno delle relazioni di intimità, basti pensare che secondo l’ultima rilevazione Istat sette violenze su dieci avvengono all'interno delle mura domestiche e la vittima conosce l'aggressore.

I Consigli di Provincia e Comune di Bologna si riuniranno in forma congiunta lunedì 25 novembre alle ore 15 a Palazzo Malvezzi per celebrare la “Giornata internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne”.
Stefano Caliandro e Paola Francesca Scarano, presidente del Consiglio provinciale e vice di quello comunale, apriranno i lavori che proseguiranno con gli interventi di Anthony Wills, di “Standing together", la Ong londinese che lavora contro la violenza domestica e di Hayat El Youssoufi, presidente del Consiglio dei cittadini stranieri della Provincia di Bologna. Seguiranno gli interventi del sindaco di Bologna Virginio Merola e della presidente della Provincia Beatrice Draghetti. L'incontro  terminerà con la lettura di brani dedicati alle donne vittime di violenza a cura della compagnia teatrale “Gli Incauti”.

L'impegno del Comune non si esaurisce con la seduta solenne, ma continua nel rapporto con le associazioni delle donne e il sostegno alle iniziative di sensibilizzazione, come la campagna “Un drappo rosso contro la violenza alle donne”, simbolo del dolore e della violenza subite quotidianamente. Lunedì alle 14, la presidente del Consiglio comunale Simona Lembi scoprirà il drappo rosso dalla finestra centrale di Palazzo d’Accursio su Piazza Maggiore, alla presenza delle associazioni promotrici della campagna. Il Comune aderisce e promuove, inoltre, la campagna di comunicazione rivolta agli uomini NoiNo.org e sostiene il festival “La violenza illustrata” organizzato dalla Casa delle donne per non subire violenza, lo storico centro antiviolenza di Bologna.
Lunedì alle 21, l’Associazione Parenti delle Vittime della Strage di Ustica ripresenta il reading-concerto “Italia Numbers” con Isabella Ragonese e Cristina Donà ospiti della trasmissione di Rai Radio3 Tutto Esaurito!

Il calendario completo delle iniziative dedicate al 25 novembre a Bologna e provincia è disponibile sul portale Pari opportunità della Provincia.