"Giornata europea della Cultura ebraica", sabato 13 e domenica 14 ottobre si aprono le porte dei luoghi ebraici

12 Ottobre 2018

Domenica 14 ottobre è la Giornata Europea della Cultura Ebraica, la manifestazione europea nata nel 2000 allo scopo di “aprire le porte” dei luoghi ebraici, per far conoscere le tradizioni e le usanze, le sinagoghe e i musei ebraici, il patrimonio storico, artistico e architettonico dell’ebraismo europeo, per imparare a conoscere l’ebraismo e favorire la cultura dello scambio, del dialogo, dell’accoglienza e del rispetto per ogni diversità e mostrare il volto vivo e vitale del mondo ebraico.

L’edizione 2018 è dedicata allo “Storytelling”, ovvero al narrare. Un atto molto presente e decisamente rilevante nella tradizione ebraica, le cui radici affondano proprio in un “racconto”: quello contenuto nella Torah, la Bibbia ebraica, fondativa dell’identità ebraica e patrimonio di tutta l’umanità.

Il Museo Ebraico e la Comunità Ebraica di Bologna aderiscono alla Giornata promuovendo incontri, mostre, concerti e conferenze che iniziano già a partire da sabato 13 ottobre alle 21 con la rappersentazione, presso l’Oratorio di San Giovanni Battista dei Fiorentini – Sala di Rappresentanza Banca di Bologna, dello spettacolo ideato da Maurizio Maurizio Lovisetti, Vita di Abramo Colorni, liberamente ispirato al libro “Il prestigiatore di Dio” di Ariel Toaff, che ripercorre la vita avventurosa di Abramo Colorni, ebreo mantovano vissuto nella seconda metà del Cinquecento

Domenica 14 ottobre alle 10.30 al Museo Ebraico di Bologna si svolgerà l'apertura della giornata con il saluto di Guido Ottolenghi, Presidente Fondazione Museo Ebraico di Bologna, Daniele De Paz, Presidente Comunità Ebraica di Bolognaa cui seguirà un intenso programma di visite guidate, incontri e spettacoli e uno speciale tour itinerante con servizio navetta alla scoperta della Bologna ebraica

La Giornata Europea della Cultura Ebraica è iniziativa dell'AEPJ (Association européenne pour la préservation et la valorisation de la culture et du patrimoine juifs), associazione europea riconosciuta dal Consiglio d'Europa. Promossa dall'Unione delle Comunità Ebraiche Italiane,
gode del Patrocinio del Ministero dei Beni, delle Attività Culturali e del Turismo, del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, del Dipartimento per le Politiche Europee della Presidenza del Consiglio dei Ministri, dell’Associazione Nazionale Comuni Italiani.