Giornata del Clima: iniziative per le scuole di Bologna

18 Febbraio 2014

Studenti di Bologna a scuole di buone pratiche per combattere riscaldamento globale Torna il 20 febbraio la Giornata del Clima, evento ideato dalla Show-Room Energia e Ambiente del Comune di Bologna per aumentare la consapevolezza di ragazze e ragazzi sul riscaldamento del pianeta e per insegnare loro azioni quotidiane per contrastarlo.

“La Giornata è un'azione del PAES, il Piano d'Azione per l'Energia Sostenibile che impegna la città alla realizzazione di azioni efficaci per diminuire le emissioni di gas serra responsabili del surriscaldamento globale – commenta l'assessore all'Ambiente Patrizia Gabellini – Con la Giornata del Clima vogliamo porre l'attenzione su un tema di cui si parla troppo poco, ma che va proposto alla cittadinanza e soprattutto ai ragazzi. Sono loro infatti che dal 2020 dovranno essere attori del futuro accordo globale sul clima, una sfida che proporrà loro scelte di vita che dovranno essere fatte con consapevolezza e che possono essere comprese solo agendo ora sul fronte dell'educazione”.

Alle 9 l'Istituto Aldini Valeriani Sirani aprirà le porte agli studenti delle scuole secondarie di primo grado di Bologna. I ragazzi potranno accedere a quattro postazioni operative dove apprenderanno alcuni aspetti della mitigazione del surriscaldamento del nostro pianeta.

Nella prima postazione "Il laboratorio della Terra" saranno proprio gli studenti dell’indirizzo di Chimica, Materiali e Biotecnologie dell'Istituto a spiegare le dinamiche dell'atmosfera terrestre e del cambiamento climatico in atto.  

La seconda postazione offrirà invece agli spettatori uno spettacolo video commentato dagli operatori della Show-Room sul tema del cibo: "CineClima" racconterà infatti la stretta e drammatica connessione tra produzione alimentare e cambiamento climatico.

La terza postazione sarà dedicata a "Second life", l’area del riuso di Bologna: gli studenti saranno sottoposti ad una serie di prove per capire la strategia più corretta per gestire i rifiuti di una città nel rispetto del clima.

La quarta postazione riuscirà a far vedere l'invisibile: "A caccia di dispersioni di calore" consentirà di utilizzare una termocamera a raggi infrarossi per osservare le dispersioni di energia degli edifici e per capire l'importanza delle costruzioni di ultima generazione certificate “a zero consumo di energia e zero emissioni”.

La Giornata è arricchita da altre due attività dedicate in esclusiva agli studenti dell'istituto tecnico ospitante. La prima è organizzata da Last Minute Market che spiegherà come percorrere la via della sostenibilità sprecando meno cibo; nella seconda gli operatori di RaccattaRAEE mostreranno come si possono rigenerare i vecchi computer per ridar loro vita ed evitare che diventino dannosi rifiuti.

Alle 12, in chiusura della Giornata del Clima, saranno presentati in conferenza stampa i risultati ed i nuovi obiettivi di “Rifiuti e spreco zero nelle scuole”, progetto che sta implementando la raccolta differenziata di carta, plastica, organico, pile, toner e olio alimentare nelle scuole del quartiere Navile, e che dal 2014 prenderà il via anche al'Istituto Aldini Valeriani Sirani.

Nell'occasione Hera premierà le scuole che nel 2013 hanno raccolto il maggiore quantitativo di oli esausti.

Programma della giornata