Future Film Festival, proiezioni, mostre, laboratori dedicati al cinema d'animazione

28 Aprile 2017

Il viaggio verso il cinema del futuro riparte il 2 maggio, con la XIX edizione del Future Film Festival, diretto da Giulietta Fara e Oscar Cosulich, dal 1999 il primo e più importante evento in Italia dedicato alle tecnologie applicate all’animazione, al cinema, ai videogame e ai new media, che si conferma un osservatorio irrinunciabile sulla settima arte.

"Future Film Festival propone una settimana ricchissima di anteprime ed eventi rivolti al folto pubblico di appassionati che ogni anno lo segue, ma aperte a tutti ed immaginate per diverse fasce d'età - afferma l'assessore alla Cultura Bruna Gambarelli - Il Festival che si svolge principalmente nelle sale della Cineteca di Bologna che da sempre lo accoglie, è l'esito del lavoro competente che i suoi organizzatori svolgono durante tutto l'anno. La conoscenza approfondita delle nuove tecnologie nel campo dell'animazione ha reso infatti questo festival la più importante realtà nazionale in quest'ambito e un punto di riferimento per il panorama internazionale".

Tante le proposte del FFF fino al 6 maggio e come sempre rivolte al pubblico di ogni età, dai bambini, con proiezioni e laboratori pensati per stimolare la creatività, agli adulti. Il tema di questa edizione è “Character Wow”, un tributo ai personaggi, veri protagonisti del cinema d’animazione e dei film con effetti speciali e un'indagine attraverso incontri, proiezioni e mostre su come si inventa un “character”, un personaggio destinato a diventare un’icona. L’immagine-simbolo del Future Film Festival 2017 è stata creata dall’artista brasiliano Beto Shibata, che sarà al FFF per uno speciale workshop sulla costruzione di character con la cutout animation (3-4 maggio).

Ad aprire la XIX edizione, in concorso, sarà l’anteprima italiana di "7 Minuti dopo la mezzanotte" (A Monster Calls), il nuovo film di J.A. Bayona (già autore di The Orphanage e The Impossible) interpretato da Sigourney Weaver e Liam Neeson. L’inaugurazione sarà aperta da Character Wow On Air, un evento gratuito in cui l’Orchestra Senzaspine musicherà in diretta sequenze di film con character indimenticabili. 

Tanti gli ospiti, a cominciare da Barry Purves, animatore inglese di fama mondiale, tra i più noti creativi dello studio Aardman (Galline in Fuga, Wallace e Gromit) ma anche collaboratore di Tim Burton (Mars Attacks!) e Peter Jackson (King Kong), protagonista al FFF con una masterclass (7 maggio), un workshop per adulti (6 maggio) e un laboratorio per bambini. E ancora William Gabriele della Framestore di Londra (produzione di effetti speciali per film quali La Bella e la Bestia e Alien: Covenant), che terrà una masterclass sulla produzione d (5 maggio) e i personaggi per il film Animali Fantastici e dove trovarli, primo spin-off della saga di Harry Potter.

Illustratori quali Sara Colaone, Vittorio Giardino, Alberto Corradi, Paolo Bacilieri e Davide Fabbri faranno del live drawing durante le giornate del Festival, per mostrare in diretta al pubblico la creazione dei character da loro creati. Il tema è anche al centro della collaborazione con l’Accademia di Belle Arti di Bologna, una mostra di lavori sui character creati dagli studenti, coordinati dai docenti Sara Colaone, Otto Gabos e Onofrio Catacchio, mentre la Ono gallery ospita l’incontro “Personaggi e dissacrazioni nell’arte contemporanea”, con Laurina Paperina, Alex Pinna, Beto Shibata, e Fabiola Naldi.