Fondo immobiliare scuola, via libera ufficiale del Miur al decreto per la costruzione di 5 nuovi poli scolastici

4 Maggio 2017
borse di studio

Il Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca ha trasmesso oggi ufficialmente al Comune di Bologna il decreto che stabilisce i criteri e le modalità di erogazione del contributo di 5 milioni di euro assegnato al Comune poco più di tre anni fa, il 17 aprile del 2014. I 5 milioni sono destinati alla costituzione di un Fondo Immobiliare per realizzare cinque interventi di edilizia scolastica.

I cinque interventi di edilizia scolastica, che ospiteranno 1.756 alunni, sono: la scuola primaria (135 alunni) e secondaria di primo grado (270 alunni) in via Felice Battaglia 18, al Quartiere Porto-Saragozza, in sostituzione della scuola Carracci; la scuola primaria (174 alunni) e infanzia (270 alunni) già previste nel Piano urbanistico approvato per l'area ex Mercato Ortofrutticolo al Quartiere Navile; la scuola dell'infanzia (116 alunni) e l'ampliamento della scuola primaria Tempesta (135 alunni) di via Martelli 37, al Quartiere San Donato-San Vitale; la scuola dell'infanzia Fossolo (116 alunni) nell'area scolastica tra viale Felsina e viale Lenin, al Quartiere Savena; la scuola primaria (270 alunni) e secondaria di primo grado (270 alunni) all'interno dell'area demaniale ex militare Prati di Caprara Est, al Quartiere Porto-Saragozza.

“La trasmissione del decreto è un passo importante che aspettavamo da tempo – afferma la Vicesindaco e assessore alla scuola, Marilena Pillati – e che ci permette di dare il via a un percorso, programmato all'inizio dello scorso mandato, per realizzare le nuove strutture scolastiche di cui la nostra comunità ha molto bisogno. A breve saremo in grado di aggiornare il Consiglio comunale e i cittadini sui tempi delle diverse fasi di implementazione del progetto”.