Ferragosto col segno più per il turismo a Bologna

16 Agosto 2017

Anche in questa estate 2017 tanti turisti sotto le Due Torri. Il flusso rilevato nel mese di agosto conferma i numeri in crescita registrati durante il primo semestre 2017: nei primi sei mesi dell’anno gli arrivi sono ulteriormente cresciuti, con un aumento su base annua del 7,7% (dato riferito alla sola città di Bologna) e del 9,3% se si fa riferimento a tutta l’area della Città Metropolitana.
Interessanti i pernottamenti, che sono cresciuti in misura anche maggiore rispetto agli arrivi, attestandosi su un +11,7% rispetto allo stesso periodo del 2016 (per la città di Bologna) e +13,5% con riferimento alla Città Metropolitana.

Bologna quindi sempre più amata dai viaggiatori, specialmente internazionali. Il primo semestre 2017 ha infatti registrato anche una nuova impennata negli arrivi dei turisti stranieri. I visitatori britannici si confermano al primo posto nella classifica degli arrivi, seguiti dai tedeschi, tradizionalmente amanti della nostra regione ma solo da pochi anni così affezionati al suo capoluogo. Al terzo posto gli spagnoli, seguiti dai turisti USA. In grande ripresa gli arrivi da Russia e Australia, così come i visitatori dalla Cina che, se registrano un lieve calo su Bologna città sono invece in aumento netto nell’area metropolitana, dimostrando un interesse per tutto ciò che gravita intorno alla città, dai motori allo shopping. 
Si conferma così una crescente richiesta di servizi in città, sia per permettere ai visitatori di fruire delle attrazioni artistiche e culturali sia per esplorare il territorio.
Interessante il dato rilevato dagli hotel cittadini, che notano una conferma nel prolungamento della permanenza media degli ospiti, che passa dalla 1-2 notti degli scorsi anni alle 2-3 notti nel 2017 (arrivando in alcuni casi alle 4 notti). Decisamente rilevante la presenza dei turisti stranieri, che per la quasi totalità degli alberghi rappresentano tra l’80 e il 90% degli ospiti presenti durante la settimana di Ferragosto. 
Le rilevazioni del barometro alberghiero effettuate su un campione rappresentativo di strutture cittadine, mostrano fino ad oggi ad agosto un’occupazione media del 60,2% con una crescita percentuale del +7,5% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.
Il viavai di visitatori agli uffici informazioni Bologna Welcome in Piazza Maggiore e presso l’Aeroporto Guglielmo Marconi non ha visto battute d’arresto, con una media di mille turisti serviti al giorno da inizio Agosto. Continua il pieno per il tour giornaliero “Bologna da svelare”, una passeggiata guidata di 2 ore in compagnia di una guida locale per accedere ai luoghi imperdibili della città come le Due Torri, il Compianto sul Cristo Morto di Niccolò dell’Arca e il Teatro Anatomico all’interno dell’Archiginnasio. Tanti anche i ticket numerati ritirati al sistema eliminacode dell’ufficio informativo in Piazza Maggiore, che marcano gli accessi dei turisti all’info point e forniscono un buono strumento di misurazione per capire che tipo di domanda turistica si può quantificare nel periodo: tra il 1 e il 15 di agosto sono stati infatti oltre 7.000 i ticket ritirati all’ingresso, con richieste riguardanti tutte le esperienze della città, prenotazione di visite guidate e CARD turistiche, acquisto di merchandising, hotel, treni o tour tematici, biglietteria di spettacoli. 

"Anche quest’anno siamo soddisfatti dell’andamento del periodo estivo. - dichiara Celso De Scrilli, presidente Bologna Welcome - I dati del primo semestre 2017 mostrano un andamento in costante crescita e continuiamo ad assistere a un crescente interesse dei turisti (specialmente quelli internazionali) per tutto il nostro territorio, con un aumento del pernottamento medio."
"L’estate è il periodo perfetto per scoprire tutta la Città Metropolitana di Bologna, uscendo dal centro per esplorare la collina e l’Appennino, così come la pianura. – ha detto Matteo Lepore, assessore Economia e promozione della Città, Turismo, Relazioni Internazionali – Questi numeri ci confermano che l’interesse per la destinazione Bologna continua a crescere ed è nostro importante compito promuovere sempre con più attenzione il nostro vasto paesaggio urbano naturale e culturale".