Fatturazione elettronica alla P.A. dal 31 marzo 2015

24 Marzo 2015

La normativa che ha reso obbligatoria la fatturazione elettronica nei confronti della Pubblica Amministrazione ha l'obiettivo di semplificare il procedimento, la registrazione e la conservazione della documentazione relativa alle operazioni imponibili.

La scadenza è stata anticipata al 31 marzo 2015 (Decreto Legge 66/2014)  e da tale data il Comune di Bologna non potrà più accettare fatture che non siano trasmesse in forma elettronica secondo il formato di cui all’allegato A “Formato delle fattura elettronica” del D.M. n. 55/2013 (Regolamento in materia di emissione, trasmissione e ricevimento della fattura elettronica da applicarsi alle amministrazioni pubbliche ai sensi dell'articolo 1, commi da 209 a 213, della legge 24 dicembre 2007, n. 244). 

Il Codice Univoco Ufficio è un'informazione indispensabile della fattura elettronica e rappresenta l’identificativo  che consente al Sistema di Interscambio (SDI), gestito dall’Agenzia delle Entrate, di recapitare correttamente la fattura elettronica all’Ufficio destinatario.

Il Comune ha quindi individuato gli uffici e i codici e li ha inseriti nell’Indice delle Pubbliche Amministrazioni (IPA).