Error Day-Sabato un convivio in Cappella Farnese e in Piazza Maggiore si celebra il compleanno sbagliato

27 Febbraio 2015

L'errore è parte della nostra condizione umana, non un limite momentaneo e superabile una volta per tutte, ma un ineludibile risvolto dell'esistenza che a volte funziona da scarto creativo  e diventa l'eccezione inaspettata che chiarisce la regola, aprendo nuove possibilità al futuro.

E proprio l'errore sarà al centro dell'attenzione sabato 28 febbraio, a partire dalle 15,  in Cappella Farnese dove, in occasione della seconda edizione dell' Error Day,  si svolgerà il convivio spettacolare su medicina, errori e illusioni percettive.  

Una lista di ospiti importanti e di interventi curiosi e naturalmente anche divertenti da Fabrizio Benedetti, grande esperto dell'effetto Placebo in medicina, Massimo Polidoro del CICAP, il comitato creato da Piero Angela per smontare gli inganni dell'Occulto, Annagiulia Gramenzi, medico e ricercatrice dell'Università di Bologna, il giornalista Vincenzo Branà e la preformer Lorenza Franzoni. Ad aprire il convegno l'attrice Clelia Sedda , ideatrice della manifestazione, affiancata da Lorenzo Lorusso, neurologo e Storico della Medicina.

Dopo il convivio la giornata dell'errore prosegue con una Cena sbagliata e una Festa da S-Ballo al Centro Natura di via degli Albari- prenotazione obbligatoria-e alle 23.30 appuntamento in Piazza Maggiore per tutti i nati sbagliati, cioè per tutti coloro che festeggiano il compleanno il 29 febbraio.

Ancora, domenica 1 marzo  "Errare a Bologna", una speciale visita guidata per scoprire le  gaffes e gli errori sccolpiti per sempre nei più bei monumenti di Bologna; l'appuntamento è alle 15.30 con le guide di Gaia Eventi e anche qui, per partecipare, è necessario prenotarsi per tempo.