Dissuasori mobili a tutela delle aree pedonali

4 Ottobre 2013

Nuova vita per i dissuasori mobili a protezione delle zone pedonali della città. Grazie al nuovo contratto triennale per l'affidamento della manutenzione ordinaria della parte meccanica già quest'estate è stato possibile rimettere in opera 14 dei 23 varchi cittadini (i varchi di via Drapperie e di via Zamboni/Rossini sono funzionanti e non hanno avuto bisogno di interventi). I restanti 7 dissuasori verranno ripristinati quanto prima, perché ancora interessati da interventi di manutenzione.

Il nuovo contratto prevede un importo netto triennale di 78.305,40 euro, di cui 33.164,40 a canone per la manutenzione ordinaria programmata, ogni due mesi, cioè per la verifica dello stato fisico delle apparecchiature e l'effettuazione di una serie di interventi di manutenzione volti a mantenere in efficienza le apparecchiature stesse, e 45.140,76 per la manutenzione ordinaria riparativa volta a ripristinare la funzionalità degli impianti.

Soddisfatto l'assessore alla Mobilità, Andrea Colombo: "La pedonalità non è fatta solo di progetti nuovi, ma anche di una forte e rinnovata attenzione del Comune a quei piccoli interventi quotidiani per garantire il rispetto delle aree pedonali già esistenti: da questo punto di vista, il nuovo contratto di manutenzione dei fittoni mobili che abbiamo attivato durante l'estate ha già consentito nel mese di settembre di aggiustare e riattivare la maggior parte dei varchi che si erano rotti, mentre contiamo in ottobre di riparare quelli ancora mancanti che presentano problemi più gravi, così da ripristinare la protezione delle 8 isole pedonali con dissuasori presenti in centro storico (Pratello, Quadrilatero, Moline, Altabella, ex Ghetto, Falegnami, Santo Stefano, Montegrappa). Il nuovo contratto prevede inoltre a carico dell'impresa, per i prossimi 3 anni, un servizio di monitoraggio periodico della funzionalità dei dissuasori, di pronto intervento e di manutenzione ordinaria e straordinaria, così da garantire d'ora in avanti al Comune e ai cittadini un'efficace tutela delle aree dedicate a pedoni, biciclette e residenti contro gli accessi abusivi di macchine non autorizzate".

Dissuasori mobili riparati: via Calari (entrata e uscita); via ParadisoVia Altabella/via Oberdan; via Albari; via Fossalta; via Zamboni/ piazza di porta Ravegnana; via Clavature; piazza Minghetti; cia di Porta Castello; via Moline; via Luretta; via Santo Stefano (entrata e uscita). 

Dissuasori mobili ancora da riparare; via Altabella/via Indipendenza; via Montegrappa; via Pietralata; via Falegnami; via Sant'Alò; via Mentana; via San Rocco.

 

(Foto con licenza Creative Commons. Fonte Flickr)