Disinnesco ordigno bellico in via Siepelunga

11 Aprile 2013

Domenica 14 aprile, per il dispolettamento di un ordigno bellico inesploso (del peso di 250 libbre ancora armato delle due spolette), rinvenuto all'interno di un cantiere edile in via Siepelunga 46 e risalente alla seconda guerra mondiale, è necessario allontanarsi dalla zona entro le 9 del mattino, e fino al termine delle attività di disinnesco.

Il Comune di Bologna ha emesso una ordinanza che prevede la sospensione di qualsiasi attività produttiva e l'allontanamento temporaneo in via precauzionale di tutta la popolazione, presente a qualsiasi titolo negli edifici e strade esistenti all'interno della zona di pericolo considerata in un raggio di 300 metri dal luogo di ubicazione della bomba, e l'interdizione della circolazione pedonale e veicolare nell'area fino a cessate esigenze.

Le specifiche delle vie interessate nell'ordinanza in allegato.

Il Centro Sociale Villa Mazzacorati (via Toscana 19) sarà adibito a centro di raccolta per ospitare le persone interessate all'evacuazione, prive di alternative, specie se anziani. L'Istituto Giovanni XXIII (viale Roma 21) sarà invece punto di presidio sanitario.

 

(Foto con licenza Creative Commons. Fonte Flickr)