Da ottobre parte anche a Bologna il nuovo censimento permanente della popolazione e delle abitazioni

5 Ottobre 2018

Dal primo ottobre parte anche a Bologna il censimento permanente della popolazione e delle abitazioni, condotto dall'Istat. Per la prima volta il censimento assume una cadenza annuale, e non più decennale, e coinvolgerà un campione rappresentativo della popolazione. Solo una parte dei Comuni italiani sarà interessato ogni anno dal censimento permanente, e Bologna è tra questi. Le famiglie coinvolte sotto le Due Torri sono circa 5.800. Il questionario è unico, ma il censimento permanente prevede due rilevazioni distinte: quella areale (per circa 1.100 famiglie, che riceveranno a casa la visita del rilevatore) e quella da lista (per circa 4.400 famiglie, che dovranno compilare in autonomia il questionario online). La grande macchina del censimento accenderà i motori lunedì 1 ottobre e li spegnerà il 20 dicembre: la data che ogni famiglia scelta dovrà tenere presente quando risponde alle domande è quella di domenica 7 ottobre.

La rilevazione areale: 63 dipendenti comunali in campo per raggiungere 1.100 famiglie
La rilevazione areale a Bologna sarà condotta su un campione di 157 indirizzi e vedrà in campo 63 rilevatori, tutti dipendenti comunali, muniti sia di tesserino ad hoc sia del badge del Comune di Bologna. In ogni numero civico compreso nel campione dei 157 indirizzi, da lunedì 1 ottobre a lunedì 8 ottobre verrà affissa una locandina che informa tutte le famiglie del condominio dell’arrivo del rilevatore per il censimento. In tutte le buchette verrà poi inserita una lettera dell’Istat con tutti i dettagli sulle operazioni di rilevazione ed eventualmente il biglietto da visita del rilevatore per fissare un appuntamento. Da martedì 9 ottobre i rilevatori cominceranno a suonare ai campanelli delle famiglie che risiedono agli indirizzi prescelti e le intervisteranno sottoponendo loro le domande del questionario. Il rilevatore inserirà le risposte utilizzando un tablet e alla fine dell’intervista, su richiesta, rilascerà una ricevuta. La rilevazione areale si concluderà venerdì 23 novembre.

La rilevazione da lista: 4.400 famiglie compileranno il questionario online a partire dall’8 ottobre
La seconda rilevazione a Bologna coinvolgerà circa 4.400 famiglie che si muoveranno in maniera autonoma poiché dovranno rispondere al questionario online. Tutte queste famiglie riceveranno per posta una lettera dell’Istat con tutte le indicazioni e le credenziali per accedere al canale web, aperto da lunedì 8 ottobre a mercoledì 12 dicembre. Inoltre da giovedì 8 novembre operatori comunali (telefonicamente) e rilevatori (a domicilio) cominceranno a contattare le famiglie inadempienti per invitarle a compilare il questionario: se le famiglie sono rintracciabili telefonicamente il Comune, utilizzando le utenze fornite dagli archivi Istat, le inviterà a compilare il questionario via telefono; in alternativa il rilevatore andrà a domicilio per condurre l'intervista. La chiusura della rilevazione è prevista per il 20 dicembre.

Cosa c’è da sapere e come informarsi
Il censimento è considerato uno strumento di pubblica utilità e per i cittadini è obbligatorio rispondere ai quesiti censuari. I dati raccolti sono tutelati dal segreto statistico e sono diffusi solo in forma aggregata e utilizzati solo per fini istituzionali e statistici. I dati personali sono tutelati dal Codice in materia di protezione dei dati personali in ogni fase della rilevazione, dalla raccolta alla diffusione dei dati.
Per avere tutte le informazioni e i chiarimenti i cittadini possono contattare l’Ufficio comunale di Censimento del Comune di Bologna chiamando il numero 051.2193030 dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 17.30, oppure scrivendo una mail all’indirizzo UfficioComunaleCensimento@comune.bologna.it.
Tutte le informazioni sui contenuti del censimento si possono trovare sul sito dell’Istat https://www.istat.it/it/censimenti-permanenti/popolazione-e-abitazioni che ha messo a disposizione anche il numero verde 800.811.177 attivo dal 10 ottobre dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 21.