Croce del Biacco, arriva "Bella Fuori 3.0"

5 Luglio 2013

Croce del Biacco, la nuova sfida che progettisti, architetti e designer dello spazio pubblico sono chiamati ad affrontare. 

C'è tempo fino al 16 settembre per presentare un progetto di riqualificazione per un terreno non edificato (9.500 metri quadri) racchiuso tra una zona residenziale, un centro sportivo, la scuola elementare Livio Tempesta, una palestra e il centro sociale culturale Croce del Biacco, nel quartiere San Vitale.

Questo lo spazio individuato per il concorso "Bella Fuori 3.0", che parte dall’idea che il centro "storico" della città si deve collegare in una rete ideale con le periferie, che diventano altrettanti centri di riferimento della cittadinanza. Le precedenti edizioni del concorso hanno creato due nuove centralità, la nuova via Gorki a Corticella e il Giardino Bentivogli vicino a Piazza Spadolini a San Donato.

Una commissione esaminatrice, presieduta dall’architetto Mario Cucinella, selezionerà, entro la prima metà di ottobre, tre studi qualificati che saranno poi, mediante momenti di confronto con la cittadinanza, altrettanti progetti preliminari per un intervento “a costo contenuto” ma ad alta qualità ambientale e sociale. Un  approccio “ecoetico” che riqualificherà lo spazio pubblico aperto e il sistema degli accessi, delle connessioni e dei collegamenti ciclo-pedonali.

Bella Fuori è uno dei progetti strategici promossi dalla Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna, in collaborazione con il Comune di Bologna, per intervenire portando risorse e bellezza nelle periferie della città.