Corsie preferenziali e sistemi di controllo, tutte le novità

3 Febbraio 2017

Il Comune di Bologna ha concluso in questi giorni gli atti con cui, come annunciato, sono state revocate le corsie riservate di via Vittorio Veneto (tratto da via Col di Lana a via Gorizia); via Dagnini (da via degli Orti a via Ruggi); viale Masini (da via Capo di Lucca a via Matteotti); via Saragozza (da Piazza di Porta Saragozza a via Nosadella).

L'accesso al centro storico da via Saragozza sarà comunque riservato agli autorizzati all'ingresso nella Zona a Traffico Limitato (la telecamera sarà attiva e sanzionerà dal 6 marzo).

Sono aperte al transito di ciclomotori e motocicli le corsie riservate di via dei Mille (da via Galliera a via Indipendenza), via Farini/Santo Stefano (direzione periferia) e via San Felice (da via Riva Reno a Porta San Felice). Infine l'autorizzazione a percorrere la corsia preferenziale di via Sant'Isaia è stata estesa alle auto dei residenti di via Frassinago, via Ca' Selvatica e via Santa Caterina, nell'ottica di riduzione degli itinerari di percorrenza, oggi lunghi e complessi, di coloro che arrivano dalle zone nord ed est della città e devono raggiungere in macchina le loro abitazioni.

Le decisioni su alcune corsie preferenziali si accompagnano al potenziamento dei sistemi di controllo. Da lunedì 6 febbraio sarà attivata in via Irnerio la telecamera RITA che controlla gli accessi alle corsie preferenziali sia in direzione centro che periferia, e nella stessa giornata sarà accesa anche quella che controlla la preferenziale di via Serlio. Le prossime attivazioni scatteranno in aprile e giugno.

Per quanto riguarda invece il controllo delle infrazioni al rosso semaforico, il 6 marzo si accenderà il sistema di rilevamento e sanzionamento Stars agli incroci delle vie Mazzini/Laura Bassi (direzione periferia); Stalingrado/Lavoro (direzione periferia); della Repubblica/Ruggeri (direzione viale Aldo Moro); Piazza di Porta San Mamolo in entrambe le direzioni, sia all'intersezione con via San Mamolo che con via D'Azeglio.

Le successive attivazioni ad altri incroci sono previste a giugno.