Coronavirus e solidarietà, dalla raccolta fondi di Asp alle mascherine donate al Comune

10 Aprile 2020

Durante l'emergenza coronavirus sono tante le azioni di solidarietà messe in pratica da aziende, associazioni, soggetti del territorio.

Mascherine e disinfettanti donate al Comune dall'associazione dei bar cinesi in Italia [aggiornamento 3 aprile 2020]

L'associazione dei bar cinesi in Italia ha donato al Comune di Bologna 7.000 mascherine e prodotti disinfettanti: tutto sarà distribuito prioritariamente alle Case residenza per anziani (Cra) del Comune.

Il territorio fa squadra per produrre mascherine [martedì 31 marzo]  

Il Comune di Bologna, l’Alma Mater Studiorum – Università di Bologna, le organizzazioni sindacali CGIL, CISL e UIL e tre aziende del territorio hanno stipulato un protocollo d’intesa per la conversione produttiva di mascherine protettive durante l’emergenza Covid19. Si tratta di uno strumento che prevede di garantire, in tempi veloci, una produzione di mascherine riutilizzabili. Si partirà con la produzione di 50 mila pezzi in due settimane per arrivare, a regime, a produrne 5 mila al giorno.

Prosegue anche la solidarietà dalle aziende; sono state donate al Comune 750 mascherine, 500 modello FFP2 dall'azienda GVS di Zola Predosa e 250 mascherine chirurgiche riutilizzabili dall'azienda Nick&Co. Le mascherine modello FFP2 saranno destinate agli operatori delle Case Residenza Anziani (CRA), le rimanenti per il personale del Comune.
Leggi il comunicato integrale.

-----

"Non vi dimenticate degli anziani", l'appello di ASP Città di Bologna [aggiornamento mercoledì 25 marzo]
In un momento in cui l’attenzione di tutti è puntata sugli ospedali, non bisogna dimenticare che i servizi socio-sanitari e tutta l’area welfare stanno vivendo una situazione di enorme difficoltà, con il rischio che possa peggiorare ulteriormente. Per questo motivo Asp l’Azienda pubblica di Servizi alla Persona della Città di Bologna lancia un appello a donare. 
C'è bisogno dell’aiuto di tutti per proteggere le persone anziane della nostra città, quelle che vivono nelle strutture residenziali e quelle che sono sole nel proprio domicilio che quotidianamente Asp assiste, si tratta di più di 550 anziani nelle strutture residenziali e di più di 3 mila assistite a domicilio, tutte persone con patologie croniche ed estremamente vulnerabili. 

Ecco come donare:
Coordinate bancarie codice IBAN: IT95X0200802461000103016973
Intestato a: ASP Città di Bologna
Causale bonifico: EMERGENZA CORONAVIRUS
Tutte le informazioni sulla raccolta fondi L’appello dell’attrice Marinella Manicardi

La Fondazione Carisbo ha deciso di donare 300 mila euro ad ASP Città di Bologna per contribuire all’acquisto di presidi sanitari e supportare la continuità dei servizi socio-assistenziali rivolti alle persone più fragili.  Tutte le informazioni

-----

Coronavirus, il Gruppo Morini mette a disposizione due auto per la Polizia Locale [aggiornamento 25 marzo]

Nel pieno dell’emergenza legata al coronavirus, una realtà radicata nel territorio bolognese offre concretamente il proprio aiuto al Comune di Bologna: il Gruppo Morini, storico Gruppo di concessionarie di automobili, ha consegnato due Nissan Qashqai in comodato d’uso gratuito alla Polizia Locale. Le auto sono già a disposizione degli agenti e sono destinate - fino alla fine dell’emergenza - al servizio di Pronto Intervento, in particolare ai controlli sul rispetto dei decreti in vigore per il contenimento del contagio da coronavirus.

-----

Il gruppo La Perla dona 10mila mascherine [aggiornamento 24 marzo]

Diecimila mascherine chirurgiche sono state donate dal gruppo La Perla al Comune di Bologna. Anche la storica azienda bolognese si aggiunge alle realtà che stanno donando dispositivi di protezione individuale più che mai fondamentali in questo periodo di emergenza coronavirus. Le mascherine sono arrivate da Honk Kong e sono state prese in carico dal Comune di Bologna che dopo una ricognizione le ha così distribuite:

  • 1.300 per i propri dipendenti del Comune di Bologna
  • 1.500 per Asp Città di Bologna
  • 3.600 per gli operatori dell'assistenza domiciliare
  • 3.600 per le Case Residenza Anziani (CRA).

"Siamo veramente riconoscenti al management di questa azienda, così radicata in città, per questo atto di generosità che ricadrà interamente sul territorio – dichiarano il sindaco Virginio Merola e l’assessore al Lavoro Marco Lombardo -. Ogni mascherina in più consente a chi è al lavoro di farlo in sicurezza”.
“La Perla è impegnata, in coordinamento con le autorità locali, a garantire il suo sostegno alla città di Bologna e alla Regione Emillia-Romagna - ha aggiunto il CEO Pascal Perrier - per tutto il tempo che sarà necessario a fronteggiare questa crisi”. 

-----

L’Associazione cinese dell’Emilia-Romagna dona 30mila mascherine [lunedì 16 marzo]

Trentamila mascherine monouso sono state donate dall’Associazione cinese dell’Emilia-Romagna al Comune di Bologna. “Ringrazio dal profondo del cuore l’Associazione cinese dell’Emilia-Romagna per questa donazione che ci aiuta in un momento così complicato – dichiara il sindaco Virginio Merola – un gesto di alto valore civico che ci deve responsabilizzare ancora di più nel rispetto delle restrizioni di questo periodo”.
Dopo una ricognizione delle necessità effettuata dall’assessore alla Sanità Giuliano Barigazzi, da quello al Lavoro Marco Lombardo e dal Direttore Generale del Comune Valerio Montalto le mascherine sono state così suddivise:

  • 8.000 all’Asl e al Policlinico Sant'Orsola,
  • 7.000 per il personale del Comune di Bologna con priorità ai dipendenti che operano a contatto con gli utenti,
  • 2.300 per ASP Città di Bologna,
  • 6.700 per il personale del Consorzio Aldebaran che si occupa dell’assistenza domiciliare per anziani e disabili, dell’assistenza educativa domiciliare
  • 6.000 alle Case Residenza Anziani (CRA) del territorio accreditate.

Sono state inoltre consegnate al personale dei dieci Uffici relazione con il pubblico (URP) del Comune di Bologna guanti usa e getta e mascherine ai carboni attivi (riutilizzabili dalla stessa persona) acquistate dall'Amministrazione Comunale. L'attività degli URP è considerata un servizio indifferibile e prevede presenza di personale.

-----

Corrente, le auto elettriche in campo per le persone più fragili 
Il servizio di car-sharing di Tper mette a disposizione i suoi veicoli per i volontari di Croce Italia impegnati nella consegna dei farmaci ospedalieri della Ausl Città di Bologna e nel servizio di consegna della spesa con Lepida nell’ambito del piano M.A.I.S. – Monitoraggio Anziani in Solitudine del Comune di Bologna . Leggi tutte le informazioni.

-----

Segui gli aggiornamenti sull’emergenza coronavirus su www.comune.bologna.it/coronavirus, sui canali social FacebookTwitterInstagram e su Telegram