La campagna vaccinale contro il coronavirus

21 Gennaio 2021
Comincia la prima fase della vaccinazione antiCovid19 di massa a Bologna

[Aggiornamento 21 gennaio 2021]

A Bologna dal 18 gennaio è iniziata la somministrazione delle seconde dosi per completare la vaccinazione. Sono invece state rinviate le prime dosi prenotate per effetto del ritardo nella fornitura dei vaccini da parte di Pfizer.

Al 19 gennaio, la copertura vaccinale contro il Covid ha già raggiunto l'85% degli operatori sanitari e il 96% degli ospiti delle Cra-Case Residenze Anziani bolognesi, considerando sia quanti hanno già ricevuto il vaccino e sia le prenotazioni. L'Ausl di Bologna ha diffuso i dati: sono oltre 3.000 gli operatori già vaccinati e 892 quelli prenotati, mentre hanno già ricevuto la prima dose quasi 4.000 mila anziani ospiti, con 1.239 già prenotati. Nell'area metropolitana sono 149 le strutture nelle quali è già stata effettuata o si sta completando la prima somministrazione del vaccino Pfizer, mentre per 32 la programmazione delle vaccinazioni, posticipata inizialmente per la presenza di focolai, sta ripartendo in questi giorni, grazie alle scorte di vaccino Moderna.

"Sono numeri che ci confortano, superiori al limite fissato dalla comunità scientifica per raggiungere l'immunità di gregge - osserva in una nota Giuliano Barigazzi, assessore alla sanità e presidente della Conferenza Territoriale Sociale e Sanitaria Metropolitana - un lavoro incessante particolarmente complesso e delicato nell'ambito delle Cra, ed una macchina vaccinale che l'Azienda Usl di Bologna è riuscita a far marciare a pieno ritmo, nonostante le difficoltà procurate dai ritardi di Pfizer nella distribuzione dei loro vaccini". Guardando ai dati, argomenta Paolo Bordon, direttore generale dell'Ausl di Bologna, "sono particolarmente soddisfatto dall'alta adesione alla vaccinazione anti Covid che registriamo nel mondo Cra: una manifestazione di grande responsabilità da parte di una realtà importante e decisiva per la salute delle persone più anziane e più fragili, che peraltro non hanno avuto dubbi sul proteggersi da questa pandemia".

Il calendario delle vaccinazioni prevede la continuazione della somministrazione delle seconde dosi e da venerdì 22 gennaio l'inizio della somministrazione delle prime dosi di vaccino Moderna nelle Cra rimanenti. 

 

[Aggiornamento 6 gennaio 2021]

Sabato 2 gennaio 2021 ha aperto il secondo hub vaccinale di Bologna, all'Istituto Ortopedico Rizzoli, presso il Poliambulatorio in via di Barbiano. Ad assistere alle prime vaccinazioni anti-COVID, l'assessore comunale alla sanità Giuliano Barigazzi e il direttore generale del Rizzoli Anselmo Campagna. La prima vaccinata al Rizzoli è Francesca Di Paolo, infermiera della chirurgia protesica. 

Per favorire l’utilizzo della mobilità pubblica per raggiungere l'hub vaccinale anti-COVID allestito al Poliambulatorio Rizzoli, a partire da sabato 9 gennaio Tper potenzia la navetta A grazie alle risorse (più di 40.000 euro) messe a disposizione dal Comune di Bologna. Il servizio della navetta A sarà prolungato fino alle 21 nei giorni feriali dal lunedì al venerdì.

Leggi il nuovo orario della linea A.

-----

Dopo il simbolico Vaccine Day di domenica 27 dicembre, il 2020 si chiude con l'avvio della prima fase della campagna vaccinale di massa anti-COVID: a partire dalla mattina del 31 dicembre sono iniziate le operazioni al Padiglione Polivalente del Volvo Congress Center (piazza Costituzione 4A) della Fiera di Bologna, nei 2.300 metri quadrati messi a disposizione gratuitamente da BolognaFiere e allestiti appositamente con 14 box vaccinali, oltre alle aree di accoglienza, registrazione e osservazione post-vaccinale. Nella prima giornata sono programmate 218 vaccinazioni. L'assessore alla sanità del Comune di Bologna, Giuliano Barigazzi, si è recato in mattinata all'hub vaccinale in Fiera, insieme con Paolo Bordon, direttore generale dell'Azienda Usl di Bologna.

Delle 44 scatole del vaccino arrivate in Emilia-Romagna, 11 sono state destinate a Bologna. Dopo le prime consegne, ne seguiranno altre tutti i lunedì di gennaio per un totale di 220 scatole per tutta la regione. La prima fase della campagna di vaccinazione è rivolta a tutti gli operatori sanitari, sociosanitari, socio-assistenziali, tecnici, amministrativi e personale in appalto a contatto con i pazienti delle aziende sanitarie bolognesi e delle strutture private accreditate: complessivamente si tratta di 25.000 persone. 

Sempre il 31 dicembre sono partiti i primi team vaccinali nelle Case di Residenza per Anziani non Autosufficienti (CRA) del territorio per vaccinare operatori e ospiti. Nelle prime settimane di gennaio sono 228 le strutture coinvolte per un totale di 7.044 ospiti e 6.049 operatori.

L’Hub vaccinale è aperto ogni giorno dal lunedì alla domenica, dalle 8.30 alle 18.30, per eseguire 1.400 vaccinazioni ogni giorno, fino a metà febbraio. Sabato 2 e domenica 3 gennaio 2020 l’attività sarà limitata al solo mattino (fino alle 13.30), con 700 vaccinazioni disponibili, mentre da lunedì 4 gennaio si parte a pieno regime. Al lavoro in Fiera su turni, 400 tra medici, infermieri e assistenti sanitari dell’Azienda USL, Istituto Ortopedico Rizzoli e Policlinico Sant’Orsola-Malpighi, oltre a personale amministrativo e volontari.

Un secondo punto vaccinale sarà predisposto da gennaio all’Istituto Ortopedico Rizzoli al Poliambulatorio in via di Barbiano.

Il ciclo vaccinale consiste di due dosi da effettuare a 21 giorni di distanza tra loro. Per poter effettuare la vaccinazione è necessario non avere una malattia acuta febbrile in atto e non essere in gravidanza.

Vedi anche

AIFA – Domande e risposte Vaccino Covid-19 Comirnaty
ISS – Domande e risposte sui vaccini contro il Sars-CoV-2
Ministero della Salute Domande e risposte su vaccini anti Covid-19
Ministero della Salute Piano Nazionale Vaccinazione Anti COVID-19

[Nelle immagini l'avvio della campagna vaccinale all'hub allestito in Fiera. Foto di Giorgio Bianchi per il Comune di Bologna]

Il video dell'Azienda USL di Bologna sull'hub vaccinale in Fiera