Contributo a sostegno della maternità e parternità Bimbobò, domande fino al 30 settembre

1 Settembre 2019

Il contributo "Bimbobò" è rivolto ai genitori di bambini residenti a Bologna dalla nascita, che dopo il congedo di maternità (o aspettativa obbligatoria), singolarmente o in alternanza, si avvalgono di altri mesi di astensione dal lavoro (congedo parentale o aspettativa facoltativa), entro l'anno di vita del bambino.

Entrambi i genitori devono essere lavoratori, in possesso di un'attestazione ISEE del nucleo familiare contenente il nuovo nato, valida alla data di presentazione della domanda e non superiore ad un valore ISEE di 25.000 euro.

Bimbobò consiste nell'erogazione di un contributo mensile di 300 euro (o 400 in caso di alternanza o parti gemellari) attribuito per ogni mese di congedo parentale, usufruito entro l'anno di vita del bambino, solo se la retribuzione di tali mesi è pari o inferiore del 30% dello stipendio. I mesi presi in considerazione ai fini dell'erogazione del contributo sono da un minimo di 1 e fino ad un massimo di 5 mesi continuativi (per mese si intende un periodo di 30 giorni ), purché almeno un mese di congedo sia successivo alla presentazione della domanda. In tale periodo il bamnino non deve frequentare il nido d'infanzia.

Le domande saranno accolte in base alla data e all'orario di presentazione e al termine di ogni mese verranno istruite; quelle valide saranno inserite in una lista ed il diritto al contributo verrà riconosciuto, previa specifica comunicazione, fino a concorrenza delle risorse disponibili.

E' possibile presentare domanda fino al 30 settembre 2019.

Per maggiori informazioni è possibile consultare il bando, oppure telefonare allo 051.2196273