Confermate le misure anticrisi per asili e mense scolastiche

20 Settembre 2013

Asili nido e mense scolastiche gratuiti, o con fortissime riduzioni, per i figli dei cassintegrati, di chi viene licenziato e di lavoratori a rischio e in difficoltà. Sono le misure anticrisi - confermate anche per il prossimo anno scolastico 2013/14 - volte a favorire la fruizione dei servizi educativi e scolastici e messe in campo dall'Amministrazione in un momento in cui la situazione di crisi economica continua a produrre effetti preoccupanti sulla situazione occupazionale e reddituale delle famiglie bolognesi.

I benefici per le famiglie, in cui uno o più componenti siano colpiti nella loro posizione occupazionale e reddituale, consistono in esenzioni e riduzioni da applicarsi alle tariffe di tutti i servizi educativo-scolastici: nidi d'infanzia (compreso nidi part-time e spazi bambino), refezione scolastica, pre scuola nell'orario mattutino e post scuola nell'orario pomeridiano, post scuola nell'orario del pranzo, trasporto scolastico collettivo.

Le nuove tariffe verranno attribuite sulla base dell'Isee "speciale", calcolata tenendo conto della nuova situazione reddituale delle famiglie.

Tali misure si applicano per l'anno educativo-scolastico 2013/14, a decorrere da settembre di quest'anno fino a gennaio del prossimo anno, in relazione alla data di presentazione della domanda, che non ha scadenza. Attraverso i Quartieri e le scuole, si possono reperire tutte le informazioni di dettaglio e la modulistica necessaria per accedere ai benefici.

Maggiori informazioni sulle misure anticrisi.