Cantiere BoBo, le agevolazioni per le attività commerciali attorno alle vie Ugo Bassi e Rizzoli e le disposizioni speciali per favorire l'uso dei tratti riqualificati già aperti.

23 Giugno 2015
cantiere

La Giunta ha approvato le agevolazioni per i commercianti che hanno attività nella zona del Cantiere BOBO di via Rizzoli e Ugo Bassi.  Si tratta in particolare dell'esenzione dal pagamento della COSAP, dell'imposta sulla pubblicità, limitatamente alle insegne, e la riduzione del 50% della TARI, la tassa sui rifiuti.

Si dà così atto a quanto concordato negli incontri tra l'assessore all'Economia e Promozione della città Matteo Lepore e le associazioni di categoria Confcommercio, Confesercenti, CNA e Confartigianato, estendendo dunque anche alle attività artigianali e commerciali delle vie limitrofe al Cantiere BOBO le esenzioni previste per i commercianti che con la loro attività affacciano sulle vie Rizzoli e Ugo Bassi. Il provvedimento, che ora dovrà essere approvato dal Consiglio comunale, ha effetto retroattivo all'1 gennaio 2015 ed è valido fino al termine dei lavori. 

Il provvedimento è stato messo in campo per ovviare in parte al disagio in termini di accesso alle strade interessate dal Cantiere BOBO da parte di cittadini, residenti e attività economiche, commerciali e studi professionali, con una conseguente criticità per i titolari degli esercizi commerciali insistenti nella zona. Il cantiere infatti ha prodotto una temporanea modifica delle condizioni di traffico e di accesso nelle vie Rizzoli e Ugo Bassi, e nelle strade limitrofe, rendendo necessaria la riorganizzazione delle attività di carico - scarico merci e la temporanea sospensione di numerose linee del trasporto pubblico locale.  

Le attività commerciali e artigianali interessate dalle agevolazioni sono quelle con accesso diretto all’area prospiciente il cantiere (vie Ugo Bassi e Rizzoli per intero). Sono inoltre quelle con accesso dalle aree di circolazione laterali al cantiere, fino alla prima intersezione, precisamente: via San Gervasio (fino all'intersezione con via Belvedere), via Sauro (fino all'intersezione con via Monte Grappa), via Calcavinazzi (fino all'intersezione con via Monte Grappa), via Oleari (fino all'intersezione con via Monte Grappa), via dell’Indipendenza (fino all'intersezione con via Altabella), via Fossalta (fino all'intersezione con via Altabella), via Caduti di Cefalonia (fino all'intersezione con via Altabella), via Oberdan (fino all'intersezione con via Altabella), via Calzolerie, via degli Artieri, piazza Re Enzo, piazza del Nettuno, via Venezian, via della Zecca (fino all'intersezione con via Rismondo), via Livraghi (fino all'intersezione con via Rismondo), via Battisti (fino all'intersezione con via Porta Nova), via Testoni (fino all'intersezione con via Porta Nova). 

Sono infine quelle con accesso dalle aree di circolazione parallele e prossime al cantiere particolarmente interessate dall’impatto di attività di servizio derivanti dal cantiere (carico e scarico, raccolta rifiuti ecc..), e precisamente: via Monte Grappa, via Altabella, vicolo Mandria, Vicolo Tubertini, via Caprarie, via Orefici, piazza Roosevelt lato nord, via Rismondo.

La Giunta comunale ha inoltre approvato una delibera che stabilisce le disposizioni speciali per favorire l'uso dei tratti riqualificati di strada e marciapiedi di via Rizzoli e via Ugo Bassi, che sono stati e che nei prossimi mesi saranno progressivamente riaperti al transito pedonale e ciclabile con il procedere dei lavori del cantiere BoBo.

“Come già avvenuto positivamente durante i cantieri di Strada Maggiore – commentano soddisfatti i due assessori – anche in via Rizzoli e via Ugo Bassi queste misure consentiranno di dare valore alla nuova bellezza e fruibilità delle strade appena riqualificate, di promuovere una sempre maggiore frequentazione del centro storico da parte dei cittadini e dei turisti, e di offrire agli operatori economici la possibilità di sviluppare maggiormente le proprie attività dopo i mesi di lavori che hanno interessato i tratti davanti ai loro esercizi”.

Occupazioni dei pubblici esercizi
I pubblici esercizi localizzati nei tratti riaperti al transito pedonale possono occupare il suolo pubblico con tavoli, sedie e ombrelloni, senza alcuna autorizzazione specifica ed in esenzione dal pagamento del canone di occupazione del suolo pubblico, comunque nel rispetto del regolamento comunale dei dehors, utilizzando l'area antistante il proprio esercizio per una superficie non superiore a 20 metri quadrati, lasciando comunque liberi 1,5 metri per il passaggio dei pedoni sul marciapiede e senza intralcio alla circolazione. Potranno inoltre effettuare piccoli trattenimenti musicali fino alle ore 21.30 nel rispetto del regolamento comunale sulle manifestazione rumorose temporanee.

Eventi Made in BoBo
Bologna Welcome, nell'ambito del servizio di informazione turistica comunale, avrà il compito di coordinare il cartellone di eventi e manifestazioni denominato “Made in BoBo. Spettacoli in Cantiere”, tenendo conto delle proposte delle associazioni e degli operatori commerciali che hanno la sede della loro attività nelle aree interessate dal cantiere.
Per gli eventi inseriti nel calendario ufficiale per il periodo estivo (dunque fino al 20 settembre) sarà Bologna Welcome a rilasciare direttamente le autorizzazioni e gli organizzatori potranno usufruire dell'esenzione totale dal pagamento del canone di occupazione di suolo pubblico.
Nelle aree oggetto degli eventi, inoltre, saranno predisposti alcuni allacci e forniture elettriche e sarà potenziato il servizio di pulizia da parte di Hera, e le relative spese saranno eccezionalmente a carico dell'Amministrazione comunale.
Il cartellone di eventi sarà presentato nei prossimi giorni.

Disposizioni comuni
Le occupazioni dovranno essere realizzate in maniera tale da consentire sempre il passaggio dei mezzi di emergenza e di soccorso. Inoltre, le occupazioni con i dehors e con gli eventi di cui sopra saranno consentite in ciascun tratto riaperto ai pedoni di via Rizzoli e di via Ugo Bassi durante tutti i giorni della settimana fino alla rispettiva riapertura al traffico veicolare, e successivamente nei giorni dei T Days grazie alla pedonalizzazione nelle giornate di sabato, domenica e festivi. Le agevolazioni dal punto di vista delle autorizzazioni e dell'esenzione dal canone di occupazione suolo pubblico dureranno fino alla completa conclusione del cantiere BoBo.